Indietro
menu
Tra incertezze e speranza

L'aeroporto Fellini aggiorna il cartellone dei voli

In foto: l'aeroporto di Rimini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 9 mag 2020 11:08 ~ ultimo agg. 16:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’aeroporto di Rimini, chiuso per l’emergenza covid dal mese di marzo, ha aggiornato il cartellone online dei voli. Da una prima analisi salta all’occhio che l’unico volo Ryanair  al momento destinato a partire è quello per Vienna, che proprio quest’anno fa il suo esordio. La data è quella del primo giugno ma, proprio in questi giorni, la compagnia low-cost irlandese ha spiegato sul suo sito ufficiale che i voli di linea probabilmente riprenderanno a luglio. Al momento nessuna certezza sugli altri collegamenti riminesi con Londra, Kaunas, Cracovia e Varsavia. Cartellone alla mano, il 30 maggio dovrebbero partire invece i voli di linea per Kiev e il primo giugno quelli con Zaporizhia, Kharkiv e Odessa realizzati SkyUp. Già il 18 maggio figurano al momento programmati anche i voli per Tirana. Ci sono poi dal 7 giugno i voli Lufthansa per Monaco e dal 16 quelli per Lussemburgo con Luxair. In luglio potrebbero essere attivati i collegamenti di linea di Ural e Pobeda rispettivamente con Mosca Domodedovo e Mosca Vnukovo. Confermati infine a settembre i voli per Ibiza di Neos. Il condizionale è però d’obbligo visto le grandi incertezze sulla riapertura degli spostamenti internazionali legata all’andamento della pandemia. La compagnia russa Aeroflot, ad esempio, ha sospeso i voli fino al 31 luglio. Una vera disdetta per l’aeroporto di Rimini, che in questo 2020 puntava ad incrementare sensibilmente il numero di passeggeri avvicinandosi al mezzo milione. Da gennaio a marzo i passeggeri del Fellini sono stati 34.623 con una crescita rispetto al 2019 del 45,8% grazie al + 90% di gennaio e al + 190,8% di febbraio (vedi notizia).

Notizie correlate
di Redazione