Indietro
menu
Il 25 aprile a Verucchio

Una cerimonia suggestiva per la Festa della Liberazione a Verucchio

In foto: il 25 aprile a Verucchio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 25 apr 2020 18:39 ~ ultimo agg. 19:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Verucchio Stefania Sabba, con la fascia tricolore a rappresentare l’intera cittadinanza, un esponente dell’Anpi, simbolo di tutte le associazioni partigiane e combattentistiche, il direttore di Rimini Classica Aldo Maria Zangheri a suonare con la viola ‘Bella Ciao’. Tre persone nel centro di Piazza Europa per celebrare il 75esimo anniversario della Liberazione. Tanti i cittadini affacciati alle finestre o sui balconi ad ascoltare.

Una celebrazione andata in scena alle 15, orario scelto per aderire al flashmob nazionale lanciato dalla stessa Anpi e ribattezzato #bellaciaoinognicasa con l’invito ad esporre sin dal mattino dalle finestre e dai balconi il tricolore e ad affacciarsi per intonare  “Bella ciao”.

Terminato il canto, il piccolo corteo si è trasferito alla lapide dei caduti di tutte le guerre davanti al vicinissimo Centro Civico, dove la prima cittadina ha tenuto un breve discorso e il rappresentante Anpi ha deposto un fiore. La cerimonia si è poi chiusa con un minuto di silenzio in onore di tutte le vittime che hanno dato la vita per consegnarci questo Paese e un futuro migliore e l’inno d’Italia suonato ancora da Aldo Maria Zangheri.

Quello che abbiamo voluto trasmettere con questa semplice cerimonia è il bisogno diffuso di speranza, di conforto, di non sentirci soli” commenta Stefania Sabbaabbiamo il dovere di impegnarci profondamente per non disperdere l’eredità di valori e di diritti che la Resistenza ci ha consegnato ed è stato bello cogliere la partecipazione dei cittadini”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione