Indietro
menu
Riccione

In viale Dante chiuso un altro minimarket

In foto: il negozio che è stato chiuso
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 21 apr 2020 14:23 ~ ultimo agg. 14:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ha tentato di aprire nonostante i divieti imposti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da coronavirus. Un altro minimarket di Riccione gestito da un cittadino del Bangladesh , questa volta su viale Dante, è stato chiuso della polizia Locale. Il gestore aveva messo in strada espositori con merce non alimentare, come custodie per cellulari, parti elettroniche e cartoleria. Il titolare è stato sanzionato per 400 euro “Il nostro plauso va all’impegno costante sul territorio di Riccione messo in campo in questi giorni di emergenza sanitaria dalla Polizia Locale”, hanno detto il sindaco di Riccione Reanata Tosi e l’assessore alla polizia municipale e sicurezza Elena Raffaelli.

In circostanze così difficili e particolari, i nostri agenti si adoperati in ogni maniera per garantire la sicurezza della città di Riccione ma anche a dare una mano alle persone in difficoltà, ad informare i cittadini, a rispondere ad ogni telefonata per richiesta chiarimenti o richieste di aiuto. Hanno lavorato per la chiusura delle strade secondarie, hanno approntato i controlli per le uscite senza motivazioni o urgenze, hanno verificato le norme di sicurezza nei supermercati, hanno distribuito i vademecum dell’Asl alle attività autorizzate all’apertura, hanno pattugliato le spiagge e assicurato ai bagnini la sorveglianza”.