Indietro
menu
consegnati 123 buoni

Buoni spesa. A San Giovanni in M. già evase il 90% delle domande

In foto: san giovanni in Marignano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 8 apr 2020 15:04 ~ ultimo agg. 15:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 175 le domande per il buono spesa arrivate al Comune di San Giovanni in Marignano che ha deciso di vagliare le richieste con un’intervista telefonica che attesti i requisiti per l’accesso a questa forma di aiuto. L’intervista viene somministrata da Servizi Sociali ed URP, che specificano all’utente tutti i requisiti. Chi risulta beneficiario viene poi invitato con un appuramento a ritirarli allo sportello Anagrafe e a sottoscrivere in quella sede il modulo di domanda. Delle totali sono già 123 quelle evase alla giornata di oggi per un totale di circa 27.000,00 € di buoni consegnati. L’importo totale dei buoni per famiglia varia a seconda del numero di componenti; da un minimo di € 90 per un componente, ad un massimo di € 360 per 5 e più componenti. Il Comune ha abilitato inizialmente come punti per effettuare la spesa, Conad e Coop e a questi, a breve, si aggiungerà LIDL. Dal momento che questi esercizi effettueranno una percentuale di sconto sulla spesa di buoni sarà infatti possibile acquistarne di ulteriori.

Il numero effettivo delle domande raccolte e risposte date testimonia un grande lavoro – commenta l’amministrazione -. Circa il 90 % delle richieste, infatti,  ha già  trovato soddisfazione: questo perché la scelta dell’intervista telefonica si è dimostrata una modalità vincente, in quanto ha valorizzato l’aspetto umano, ha dato chiarezza agli utenti e fatto da filtro fondamentale nel dare le dovute spiegazioni su chi aveva effettivamente diritto a questa forma di sostegno. La modalità scelta si é rivelata una scelta amministrativa importante, che ha permesso e permetterà di far fronte alle necessità di tantissimi nuclei familiari e supportarli per una Pasqua più serena. La tempestività di risposta in queste situazioni é infatti determinante. Completate le consegne dei buoni già acquistati, con i successivi buoni che saranno disponibili grazie alle scontistiche offerte dai supermercati, si pensa di sostenere ulteriormente le situazioni più difficili, nel tentativo di continuare a mettersi al fianco delle persone in questa emergenza. Un grande ringraziamento alla macchina comunale che insieme all’Amministrazione fin dai primi giorni di questa esperienza sta coniugando al meglio i tempi e la qualità delle risposte ai bisogni della cittadinanza”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna