Indietro
menu
Nulla è perduto

Oltre l'emergenza. Riccione lavora al format dell'estate 2020

In foto: Stefano Caldari
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 31 mar 2020 13:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il comune di Riccione prova a guardare oltre all’attuale emergenza e pensa al format dell’estate 2020. “Non stiamo con le mani in mano aspettando un qualche miracolo che arrivi a tirarci fuori dai pensieri – spiega l‘assessore al turismo Stefano Caldari -, stiamo lavorando senza trascurare nulla, ma neanche ci illudiamo che tutto torni ad essere come prima”.  L’assessore ricorda la probabile proroga delle misure restrittive anticontagio fino almeno al 18 aprile. “Certo non siamo ancora fuori dall’emergenza – prosegue –, ma ne usciremo e quando sarà noi saremo pronti. Con i grafici nell’incontro avuto ieri via internet abbiamo ragionato proprio su questo. Nulla è perduto, noi come abbiamo sempre fatto a Riccione, dobbiamo mostrare “resilienza” una parola molto di moda in questi giorni ma se ci sono persone che hanno la capacità di adattarsi, resistere e sopravvivere nonostante tutto sono i riccionesi, romagnoli doc. Sappiamo capire che le cose sono cambiate e noi cambiamo con loro, quindi partiamo dalle nostre qualità, dalla nostra tradizione. Cose che non ci porteranno mai via. Il sole, la spiaggia più bella d’Italia, il mare. Non sono da dare per scontati perché sono la base sulle quali la nostra economia ricca è cresciuta”.

“Non vorrei anticipare troppo della campagna di promozione e programmazione turistica in questo momento – aggiunge – perché siamo abituati a delle presentazioni in grande stile, ma mi rendo conto che oggi c’è bisogno di rassicurare i nostri albergatori, ristoratori, imprenditori dello spettacolo e dell’intrattenimento che “Sotto il sole di Riccione” si brillerà ancora, noi dell’amministrazione ci siamo, siamo al fianco delle categorie economiche non abbiamo dato nulla per perso, stiamo solo aggiustando il tiro e mi appello a tutti gli operatori di Riccione: lavoriamo insieme per la Riccione 2020, perché l’unica soluzione è fare sistema, noi siamo pronti a fare la nostra parte come amministratori non molleremo neanche un attimo”.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini