Indietro
menu
Accesso presidiato, massima igiene

In ordine e in silenzio. Le disposizioni per la spesa a Morciano

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 25 mar 2020 14:58 ~ ultimo agg. 17:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il supermercato deve avere una persona a presidio; si raccomanda il silenzio per evitare dispersione di saliva. Il percorso all’interno deve essere unidirezionale, frutta e verdura devono essere distribuite da un addetto; incentivare l’uso di carte piuttosto che contanti e, per i clienti, dotarsi di lista della spesa preventiva per evitare percorsi dispersivi. Sono alcune delle disposizioni obbligatorie per la spesa di generi alimentari, previste con apposita ordinanza, che il sindaco di Morciano Giorgio Ciotti rende note.


DISPOSIZIONI OBBLIGATORIE PER VENDITA ALIMENTI (dalla pagina FB del sindaco Ciotti)

Al fine di evitare che all’interno delle strutture di vendita si creino condizioni di rischio igienico-sanitario che possano comportare elementi di contagio del Coronavirus, si dispone che:

1- Il proprietario dell’esercizio
Il supermercato è un luogo a rischio quindi deve essere presidiato da una persona identificata dal gestore e facilmente identificabile dall’utenza ed è opportuno raccomandare in primis il silenzio per evitare la dispersione di goccioline di saliva;
Nel punto dove si accede ai carrelli deve esserci un distributore di guanti da indossare che andranno tolti dopo il riposizionamento del carrello e gettati in apposito contenitore;
E’ necessario tracciare un percorso unidirezionale in terra di entrate uscita evitare con cartelli di pericolo di tornare indietro per evitare contatti ravvicinati, diciamo supermercato a senso unico;
E’ necessario istituire entrata e uscita separate e il più possibile distanti;
La dispensazione di frutta e verdura va organizzata con un addetto che munito di dispositivi di sicurezza (guanti/mascherina) predispone i relativi sacchetti sulla base delle indicazioni del cliente; Incentivare il pagamento con carte di credito che vanno inserite direttamente dal cliente senza passare tramite la cassiera.

2- l’alimentarista
• Applichi corrette procedure di pulizia e sanificazione di tutti i locali, arredi e attrezzature, lavaggio delle mani o cambio dei guanti dopo aver toccato superfici diverse dagli alimenti (pallets, imballaggi esterni, parti del corpo);
• si astenga da pratiche personali non igieniche come tossire sul prodotto esposto, pulire in modo improprio naso e bocca, utilizzare la bocca per afferrare etichette, spille, schede od altri oggetti manipolabili da altro personale o che verrà a contatto con il prodotto,
• lavi e disinfetti le mani prima di maneggiare prodotti pronti per il consumo;
• lavi e disinfetti le mani dopo ogni sosta.
• Indossi correttamente idoneo abbigliamento ( mascherina e guanti )
– rispetti l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le
secrezioni respiratorie e coprirsi bocca e naso)

Indicazioni per la pulizia e disinfezione:
-le guide ECDP e OMS indicano per la disinfezione delle superfici dure, l’uso di ipoclorito di sodio ad una concentrazione iniziale del 5% dopo la pulizia con acqua e un detergente neutro. Per le superfici che potrebbero essere danneggiate dall’ipoclorito di sodio può essere utilizzato, in alternativa per la decontaminazione, etanolo al 70%, sempre dopo la pulizia con un detergente neutro.
– è buona norma procedere frequentemente alla detersione (pulizia) e disinfezione delle superfici che devono essere tanto più accurate e frequenti particolarmente per quelle superfici che vengono toccate più spesso con le mani (maniglie delle porte e delle finestre, superfici del bagno, superfici di lavoro, cellulare, tablet, PC, ecc.) ed è inoltre di particolare importanza la detersione (pulizia) e disinfezione del nastro trasportatore alla cassa;
– siano applicate le misure di prevenzione primaria indirizzate alla sanificazione di oggetti e superfici soggette a contatto diretto con la popolazione come corrimani, ringhiere, ecc., da realizzarsi, come per le altre superfici, con soluzioni di ipoclorito di sodio allo 0,1% dopo pulizia con un detergente neutro; alternativamente, per superfici che potrebbero essere danneggiate dall’ipoclorito di sodio, è adeguata una soluzione di etanolo al 70% in volume.

3- Il cliente
non deve arrivare al supermercato con i suoi guanti indossati né tantomeno utilizzati bensì utilizzare i guanti messi a disposizione nel punto dove si accede ai carrelli;
deve predisporre in anticipo una lista della spesa ed evitare percorsi dispersivi all’interno del supermercato;
deve mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro in tutti i momenti del percorso
(accesso, acquisto, pagamento);
deve rispettare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie o coprirsi bocca e naso) e stare in silenzio per evitare dispersione di goccioline di saliva;
deve lavarsi le mani appena arrivato a casa.

Notizie correlate
di Andrea Turchini