Indietro
menu
Finanziamenti anticipati

Conte annuncia fondi per i comuni e per chi è in difficoltà

In foto: Conte in conferenza stampa
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 28 mar 2020 19:50 ~ ultimo agg. 29 mar 16:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il premier Conte annuncia in conferenza stampa iniziative a sostegno dei comuni e di chi è in difficoltà. Subito 4,3 miliardi, in realtà anticipati rispetto a stanziamenti già previsti, ai Comuni per aiutare le famiglie con un nuovo Dpcm tramite il fondo di solidarietà e 400 milioni tramite un’ordinanza della Protezione Civile per aiutare le persone in difficoltà, in particolare con la formula dei buoni spesa e distribuzione di generi alimentari. “Non vogliamo tassare la solidarietà”, dice per annunciare un lavoro tecnico per rendere le donazioni più facili, e invita la grande distribuzione ad applicare sconti del 5 se non 10% a chi usa i buoni spesa.

Conte ricorda: “Oggi abbiamo superato 10 mila vittime. Si allarga la ferita nella nostra comunità nazionale, una ferita che non potremo mai dimenticare”. E ancora: “L’Europa deve dimostrare se è all’altezza di questa chiamata della storia. Mi batterò per ottenere una risposta europea forte e coesa”.

Interviene anche il presidente dell’Anci Antonio Decaro: “La priorità oggi è permettere ai nostri cittadini di sfamare i propri figli. Ci arrivano centinaia di richieste dalle famiglie”. 

Su scuole e attività produttive il premier Conte spiega: “Lo ha detto Azzolina e confermo anche io che la sospensione delle attività didattiche proseguirà ragionevolmente: non c’è una prospettiva di tornare dopo il 3 aprile alle attività didattiche ordinarie. Quanto alla sospensione delle attività produttive non essenziali non sappiamo ancora, è ancora troppo presto. Dall’inizio della settimana inizieremo a lavorarci: il governo ha adottato questa misura col massimo senso della responsabilità”.