Indietro
menu
altre 13 persone denunciate

A spasso col cane, a tagliarsi i capelli o a fare un giro per noia: le scuse costate una denuncia

In foto: I controlli dei carabinieri in Valmarecchia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 23 mar 2020 16:26 ~ ultimo agg. 23:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche in Valmarecchia e in Alta Valmarecchia i carabinieri hanno avuto il loro bel da fare per far rispettare le norme anticontagio. In totale, nelle ultime 24 ore, sono state 13 le persone denunciate.

I militari della Stazione di Sant’Agata Feltria hanno denunciato una 57enne di San Marino, fermata ieri notte a Dogana di Verucchio alla guida della propria auto, mentre si stava recando dal compagno residente in un comune dell’Alta Vallata; una coppia sammarinese (entrambi 52enni), controllata ieri pomeriggio a Torello a bordo di un’auto, ha dichiarato di avere voglia di trascorrere una settimana nella casa di campagna tra le colline di San Leo; una coppia di Novafeltria (24enne lui 23enne lei), ha invece spiegato ai militari di essere partita da casa per fare compere a Rimini; un 74enne di Verucchio stava andando a San Marino a comprare le sigarette; un 49enne di Rimini, fermato a Torello, ieri sera, con la scusa sempre dell’acquisto di sigarette (una delle più gettonate) si stava dirigendo a San Leo.

I carabinieri della Stazione di Villa Verucchio, hanno denunciato un 48enne di Verucchio, fermato ieri pomeriggio a spasso con i suoi due cani a tre chilometri dalla propria abitazione quando la distanza consentita è di circa 200 metri. Un 41enne di Verucchio ha ammesso che voleva fare semplicemente un giro in mountain bike perché “stanco di stare in casa”.

I carabinieri di Novafeltria hanno sorpreso un 60enne di Verucchio, a bordo della sua bicicletta, che si era allontanato di circa cinque chilometri da casa senza saper fornire una valida motivazione. Anche un 61enne di Novafeltria, fermato ieri sera a Secchiano, in auto, riferiva di essere in giro per il paese senza alcun motivo valido, per il semplice piacere di uscire. C’è poi chi (un 44enne tunisino residente a Poggio Torriana), pizzicato fuori casa, ha raccontato di essere uscito per andare dal barbiere, non sapendo che fosse chiuso come da decreto. Infine, un 18enne di Poggio Torriana è stato fermato in bici a Villa Verucchio. Era a 5 chilometri dalla sua abitazione ed è stato denunciato.