Indietro
menu
A Coriano

Nascondeva nel frigo e nel forno quasi mezzo chilo di eroina

In foto: il materiale sequestrato dai carabinieri
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 29 gen 2020 13:12 ~ ultimo agg. 15:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli elettrodomestici nascondiglio per quasi mezzo chilo di droga. La scoperta l’hanno fatta i carabinieri del nucleo radiomobile di Rimini che nella tarda serata di ieri, martedì 28 gennaio, hanno arrestato, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un 52enne riminese, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

Le indagini erano partite da alcune segnalazioni di un via vai sospetto di persone da una abitazione nel comune di Coriano. Dalla perquisizione personale e domiciliare nei confronti dell’uomo è venuto fuori un grosso quantitativo di eroina. Nel forno della cucina i militari hanno trovato cinque involucri in cellophane trasparente contenenti complessivamente 93 grammi di eroina, quattro bottiglie da un litro che al posto del latte contenevano di metadone, due bilancini elettronici di precisione, materiale vario per il confezionamento e 3500 euro ritenuta provento di spaccio.

Inoltre in un frigorifero in disuso riposto in un capanno vicino alla casa sono stati trovati altri due involucri in cellophane con 370 grammi di eroina. Lo stupefacente, complessivamente 463 grammi, è stato sequestrato in attesa degli esami di laboratorio. Condotto in caserma l’uomo è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri Rimini, in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Questa mattina in Tribunale l’arresto è stato convalidato e l’uomo, in attesa del processo la cui data è da fissare, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione   
VIDEO