Indietro
menu
Giovani e lavoro

Investire sui giovani. Petitti: l'estero non deve essere unica possibilità

In foto: Emma Petitti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 2 gen 2020 20:00 ~ ultimo agg. 18:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sulla scorta delle parole sui giovani del presidente Mattarella nel suo discorso di fine anno, interviene oggi la candidata del Pd al consiglio regionale Emma Petitti, assessore uscente al bilancio. “Vogliamo – scrive – che trasferirsi all’estero sia un’opportunità in più per i nostri ragazzi e non l’unica possibilità rimasta”. La Petitti ricorda il dato sulla disoccupazione in Emilia Romagna, il 4,8% (più basso d’Italia) e spiega che “a trarne beneficio sono soprattutto i giovani, che grazie alle opportunità di lavoro create nei più diversi settori, hanno potuto e possono costruirsi un futuro solido nei luoghi in cui sono nati e vivono”. Per il futuro, l’esponente del Pd risorse specifiche per il territorio riminese: “il Patto per i giovani, siglato tra Regione, sindacati, forze sociali, prevede 60 milioni di euro per il buon lavoro e la formazione. Ulteriori risorse saranno destinate alla scuola, ai contributi per i libri di testo, ad ampliare le opportunità di apprendistato per i ragazzi del nostro territorio, alla cultura e allo sport, rendendoli sempre più accessibili anche ai giovani che provengono da famiglie con fasce di reddito più basse.

Notizie correlate
Rischio 'cratere' nel centrosinistra

L'appello del Circolo PD Euterpe: no alle primarie

di Redazione   
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO