martedì 21 gennaio 2020
menu
Il flash mob

Cuscini per chiedere attraversamenti più sicuri

In foto: i protagonisti del flash mob
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 14 gen 2020 23:27 ~ ultimo agg. 15 gen 13:47
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Nel pomeriggio i volontari di Ciclisti Urbani Rimini, FIAB, Rimini Loves Bike e Legambiente Valmarecchia, si sono ritrovati davanti all’attraversamento pedonale antistante il Garden Sporting Center su Via Euterpe per svolgere un’attività di sensibilizzazione attraverso un flash-mob.
Muniti di cuscini e di cartelli hanno aiutato adulti e bambini ad attraversare la strada sulle strisce.

“Su via Euterpe lo scorso anno un’auto ha sfrecciato all’impressionante velocità di 127 km/h. E proprio questo attraversamento – ricordano i promotori – è stato testimone di alcuni investimenti mortali anni addietro. La situazione, nonostante l’installazione di un autovelox non sembra migliorata.
Attraversare la strada a Rimini è pericoloso non solo su Via Euterpe. Via Flaminia, Via della Fiera, Viale Melucci a Rivazzurra, Via Marecchiese, Viale Valturio. Persino sul Lungomare, Zona 30 solo sulla carta, auto e moto sfrecciano sopra i 50 km/h. Tutte strade dove i pedoni devono chiedere “permesso” per attraversare.
Non vi è un attraversamento pedonale sicuro nella nostra città, perché ancora troppi automobilisti omettono di dare la precedenza ai pedoni sulle strisce pedonali e ai ciclisti su quelle ciclopedonali.
Eppure su quelle strisce ci sono i nostri parenti, i nostri figli, i nostri nonni, ci siamo tutti noi!

I dati sugli incidenti nel Comune di Rimini parlano chiaro: nonostante la netta diminuzione dei feriti e dei morti fra gli automobilisti, i numeri di pedoni e ciclisti restano invariati. Per chi cammina e pedala la strada non si sta facendo più sicura. Oltre 300 feriti in incidenti nel 2018 fra queste ultime due categorie. E i dati del 2019 sembrano essere ancora peggiori, con anche diversi decessi.
È fondamentale la riduzione della velocità, ma anche la maggiore sensibilizzazione di chi guida al tema della precedenza sulle strisce e del rispetto degli utenti più deboli della strada. Una sensibilizzazione che potrebbe partire dalla stessa amministrazione comunale con campagne ad hoc, ma anche dalla Polizia Municipale di Rimini che potrebbe mettere in atto un vero e proprio giro di vite”.

Di questo e di altre tematiche si parlerà venerdì 17 gennaio alle ore 20.30 presso il Centro Viserba 2000 in occasione della sesta edizione de “La Bici Guarda Avanti”. L’evento promosso da FIAB aper discutere delle problematiche attualmente presenti legate alla mobilità e di proporre delle soluzioni assieme agli Assessori del Comune di Rimini.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Luci, suoni e suggestioni

La festa in piazza per Fellini 100

di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna