Indietro
menu
la sentenza

Stacca a morsi l'orecchio della fidanzata: pesante condanna per un 33enne

di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 19 dic 2019 19:32 ~ ultimo agg. 20 dic 11:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.614
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Quattro anni di reclusione e una provvisionale immediatamente esecutiva di 20mila euro. E’ questa la condanna emessa dal gup di Rimini nei confronti di un 33enne di Gubbio, di professione macellaio, che il 25 novembre dello scorso anno aveva staccato a morsi parte dell’orecchio destro della fidanzata. La cruenta aggressione era avvenuta all’interno della vasca idromassaggio di un locale per lo scambio di coppia in Valconca. Nella sentenza di condanna, arrivata al termine del processo con rito abbreviato, è stata esclusa l’aggravante dei futili motivi, mentre è stata riconosciuta quella dello sfregio permanente. L’avvocato del 33enne, Ubaldo Minelli, ha annunciato ricorso in appello.

La coppia, 33 anni lui, 36 lei, entrambi di Gubbio, non era la prima volta che frequentava il locale per scambisti della Valconca. Cosa portò il macellaio a compiere il folle gesto non è mai emerso con chiarezza. Forse la gelosia morbosa che nutriva nei confronti della sua dolce metà, che in passato lo aveva denunciato per stalking prima di pentirsi e tornare insieme all’uomo. Fatto sta che quella sera il 33enne prese a morsi l’orecchio della donna fino a staccargliene una parte.

Il primo ad avvertire le grida di dolore della 36enne fu il titolare del locale, che accorse nel centro benessere e trovò la donna, sotto choc, che si premeva un fazzoletto sull’orecchio per fermare lo zampillio di sangue, mentre il fidanzato continuava a inveirle contro. La cliente fu caricata in auto dal titolare e accompagnata in pronto soccorso. Il fidanzato, invece, probabilmente resosi conto della follia commessa, se la diede a gambe. Il giorno seguente, però, fu rintracciato dai carabinieri di Cattolica e arrestato con l’accusa di lesioni personali gravissime. La 36enne, in seguito a quell’aggressione, fu stato costretta a sottoporsi ad una serie di interventi di ricostruzione di parte dell’orecchio. Questa mattina per il fidanzato è arrivata la pesante condanna.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna