venerdì 6 dicembre 2019
menu
Presenze acne da Rimini

Vigili del Fuoco manifestano a Roma: situazione inacettabile

In foto: il camion dei vigili del fuoco
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 18 nov 2019 17:24 ~ ultimo agg. 17:27
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Anche i vigili del fuoco di Rimini manifesteranno martedì (domani) a Roma.Da anni – si legge in una nota del Conapo, sindacato autonomo – denunciamo l’inaccettabile condizione delle retribuzioni e delle pensioni dei Vigili del Fuoco i quali, come certificato dall’ISTAT, percepiscono mediamente 7 mila euro in meno l’anno rispetto alle Forze di Polizia, cui si aggiunge la mancanza dei peculiari istituti previdenziali che negli altri Corpi compensano operatività e specificità. Una retribuzione pro capite inferiore di circa il 20% rispetto ai pari grado della Polizia“. Per eliminare il divario con gli altri corpi dello Stato, secondo il Ministero dell’Interno serve in fondo da 216milioni di euro all’anno. “La vita che rischiamo ogni giorno non vale meno di quella degli appartenenti agli altri Corpi dello Stato ‐ sottolineano i rappresentanti del sindacato Conapo dei Vigili del Fuoco ‐ siamo impiegati nei servizi di pronto intervento dal giorno dell’ assunzione sino al giorno della pensione, un servizio operativo che non ha eguali nello Stato, eppure ‐ spiega Bruno Rigoni, segretario provinciale del Conapo di Riminisiamo il Corpo più bistrattato, nonostante mettiamo costantemente a disposizione, come e più degli altri corpi, la nostra vita per la sicurezza dei cittadini”. Anche sul fronte delle carriere i pompieri reclamano rispetto: “alle Forze Armate e di Polizia tra il governo precedente e questo hanno stanziato circa 180 milioni di euro e nulla per noi. Possibile che il Ministro dell’Interno non vada in Consiglio dei Ministri a chiedere pari trattamento per i Vigili del Fuoco?” Anche qui per il sindacato servirebbero altri 15 milioni all’ anno per essere trattati come la Polizia di Stato che appartiene al medesimo Ministero dell’Interno. “È una disparità di trattamento incomprensibile, ingiusta oltre che – aggiunge Bruno Rigoni – inaccettabile. Per questo motivo domani, anche i vigili del fuoco di Rimini faranno sentire la propria voce innanzi la Camera dei Deputati.” I Vigili riminesi chiedono anche l’impegno dei parlamentari locali. Non chiediamo privilegi – spiega il Conapo – ma solo uguale trattamento”.

Intanto FP Cgil Vigili del Fuoco, Fns Cisl e Uil Pa Vigili del Fuoco, a seguito del presidio del 15 novembre a Montecitorio, fanno sapere che è stata indetta una mobilitazione nazionale con una protesta articolata di astensione dal lavoro lungo altrettante 4 giornate: 21 novembre dalle 16.00 alle 20.00, 02 dicembre dalle 10.00 alle 14.00, 12 dicembre dalle 16.00 alle 20.00 e 21 dicembre dalle 10,00 alle 14,00.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna