Indietro
menu
fine dell'incubo

Ai domiciliari per stalking, continua a perseguitare una 32enne e finisce in carcere

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 23 nov 2019 17:27 ~ ultimo agg. 24 nov 10:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, emerge un ennesimo, nuovo caso di stalking, consumatosi in provincia di Rimini, per l’esattezza a San Giovanni in Marignano. Un 43enne del posto, che si trovava già agli arresti domiciliari per aver perseguitato una concittadina di 32 anni, è stato nuovamente arrestato e condotto questa volta in carcere per reiterate molestie e minacce ai danni della donna, della quale si era invaghito circa un anno e mezzo fa.

Il 43enne, da un paio di settimane a questa parte, aveva ripreso a tormentare la 32enne, approfittando delle due ore giornaliere di libertà, per pedinarla sotto casa, fuori dal posto di lavoro o all’esterno della palestra dove la donna era solita allenarsi. Ai pedinamenti erano seguite anche pesanti minacce di morte. La 32enne, che ha sempre rifiutato con decisione ogni tipo di avances, si è recata dai carabinieri di Cattolica per denunciare le nuove persecuzioni, e ieri il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha disposto per il 43enne il provvedimento restrittivo del carcere.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione