domenica 15 settembre 2019
menu
In foto: spettacolo di alcantara
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 12 set 2019 11:48
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ripartono ad ottobre i laboratori teatrali di Alcantara a Rimini, Viserba e Santarcangelo. Per chi volesse conoscere la proposta, che oggi coinvolge circa 160 ragazzi, sono stati organizzati tre incontri nelle sedi: giovedì 19 settembre ore 17 al CEIS di Rimini, venerdì 20 settembre ore 17 alla Casa del teatro e della danza di via Popilia, 165 a Viserba e lunedì 23 settembre ore 17 alla Biblioteca comunale Baldini di Santarcangelo. Quest’ultimo corso si terrà poi alla scuola Pascucci.

 

È consigliato prenotare la partecipazione agli incontri di presentazione info@alcantarateatroragazzi.it – 0541 727773 – 320 0261464

Il laboratorio stabile Alcantara nasce a Rimini nel 1989 con un gruppo di 15 bambini “coraggiosi” che decidono di sperimentare nel tempo libero una nuova attività: il gioco del teatro. L’idea non era quella di creare una scuola di recitazione o tantomeno di piccoli talenti, ma di costruire un’esperienza collettiva che coinvolgesse il corpo e la mente, la realtà e la fantasia, la razionalità e il cuore. Da quel giorno, anno dopo anno, il Laboratorio stabile è cresciuto, così come sono cresciuti i tanti protagonisti che sono diventati artisti, attori, registi, ma anche dottori, architetti, insegnanti, commercianti, genitori. Indipendentemente dalla professione, è rimasto nella loro vita un segno importante e duraturo, quello di una bella esperienza.

Ora sono circa 160 i bambini e gli adolescenti che ogni anno si cimentano in questa avventura: un’esperienza che dal teatro prende tutto ciò che c’è di più bello: lavorare insieme agli altri, liberare la propria energia, conoscere nuovi aspetti della propria personalità, essere appagati dal risultato raggiunto anche a costo di un po’ di fatica e sacrificio, vedere la realtà da altri punti di vista. Il teatro è comunicazione, è la vita stessa. A volte sai come inizi ma non sai fin dall’inizio l’esatto punto d’arrivo. Questo spirito d’avventura è congeniale all’animo di individui in crescita, alla ricerca della propria identità, è coinvolgente e ti fa riflettere.

Per partecipare al laboratorio non c’è bisogno di alcuna abilità specifica, solo di qualche capacità un po’ speciale: la curiosità, prima di tutto. Anche la voglia di mettersi in gioco. La passione, sempre. E una buona dose di fantasia, che non sarà mai troppa. Accanto al lavoro con i ragazzi, il laboratorio stabile ha inoltre un laboratorio dedicato agli adulti e uno al disagio psicosociale. 

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna