martedì 19 novembre 2019
menu
nel mirino delle fiamme gialle

Non facevano lo scontrino, chiuse due attività

In foto: un finanziere mentre controlla uno scontrino
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto Visualizzazioni 1.365 visite
mer 4 set 2019 14:04 ~ ultimo agg. 5 set 09:44
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.365
Print Friendly, PDF & Email

Tre e sei giorni di chiusura per la reiterata mancata emissione dello scontrino fiscale. I due provvedimenti emessi dall’Agenzia delle Entrate sono scattati – a seguito dei verbali compilati dai militari della guardia di finanza di Rimini – a carico di un minimarket a Rimini, gestito da un cittadino egiziano e residente nel Riminese, e di una lavanderia sempre a Rimini, gestita da un cittadino italiano.

Gli accertamenti sul rilascio dello scontrino e della ricevuta fiscale nella provincia di Rimini, hanno comportato la verbalizzazione di 782 casi di mancata emissione del documento fiscale a fronte dell’incasso di corrispettivi dai clienti, che sarebbe avvenuto in nero senza l’intervento delle fiamme gialle, per un importo complessivo pari a oltre 125 mila euro.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna