sabato 21 settembre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 16 ago 2019 17:08 ~ ultimo agg. 17 ago 11:21
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Era in vacanza a Rimini per divertirsi e per… spacciare. Un 17enne della provincia di Milano è stato pizzicato la sera del 14 agosto dai carabinieri di Rimini, in piazzale Boscovich, mentre insieme ad un’amica 19enne cercava di vendere alcune pastiglie di ecstasy. I due giovani turisti avevano intercettato alcuni ragazzi proprio sotto la ruota panoramica e si stavano appartando per perfezionare la cessione. Ma il tempestivo intervento dei militari ha mandato all’aria lo scambio. Fermato e perquisito, il 17enne è stato trovato in possesso di 25 dosi di Mdma. In manette è finita anche l’amica che era scesa in Riviera per aiutarlo nell’attività di spaccio.

Sempre in piazzale Boscovich i militari dell’Arma hanno incastrato mercoledì notte un 20enne della provincia di Milano intento a cedere hashish ad un 25enne brasiliano. Dalle tasche del turista lombardo, fermato nella spiaggia libera, sono spuntate 8 dosi di Mdma e 2 di ketamina. Un altro giovanissimo pusher, un 18enne di Monza, è stato invece arrestato sempre dai carabinieri di Rimini ieri sera alla Beach Arena a Miramare. I militari in borghese lo hanno sorpreso mentre cedeva tre dosi di Mdma in cambio di 60 euro ad un giovane turista pugliese.

C’è stato poi anche chi al posto della cocaina cedeva aspirine triturate e chi al posto della metamfetamina in cristalli ha provato a rifilare del sale grosso. “Tutti pusher giovanissimi – spiega il comandante provinciale dei carabinieri di Rimini, Giuseppe Sportelli -, alcuni dei quali venuti appositamente in Riviera per spacciare, il che desta ancora più preoccupazione”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna