Indietro
menu
Oasi non più protetta

Si torna a sparare nell'Oasi di Torriana Montebello. Comitato: intervenga provincia

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 31 ago 2019 17:39 ~ ultimo agg. 17:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oltre alle problematiche sollevate dal Wwf sulla ciclabile Marecchia (vedi notizia), la ripartenza della stagione venatoria porta con se un’altra polemica. A sollevarla è il comitato per la difesa dell’oasi di Torriana Montebello. La questione è legata alla delibera regionale dell’otto aprile, assunta su iniziativa della Provincia di Rimini, che ha ridotto di 2/3 l’oasi “con motivazioni tecniche talmente inconsistenti – scrive il comitato – che vengono dubbi sulla procedura di apertura“. “L’area – prosegue – è un Sito di Importanza Comunitaria (SIC) e il provvedimento di apertura alla caccia dell’Oasi dovrebbe essere sottoposto alla procedura di Valutazione di Incidenza. È stata effettuata? Che esito ha avuto?.” Conseguenza della delibera, il fatto che da domenica i cacciatori potranno tornare a sparare nell’area. 

Il comitato parla di un provvedimento “grave che “avrebbe dovuto vedere il coinvolgimento dei cittadini e delle amministrazioni della Valmarecchia ma nulla di tutto ciò è stato fatto. Neppure i residenti di Montebello sono stati informati. Gli amministratori di Poggio Torriana, San Leo, Verucchio e Santarcangelo sono venuti a conoscenza del frettoloso e immotivato provvedimento durante l’incontro con il comitato nato a difesa dell’oasi“.
Il comitato ha chiesto un urgente incontro al presidente della Provincia di Rimini:deve essere assunto un provvedimento amministrativo urgente affinché, in un attimo, non venga distrutto l’equilibrio raggiunto da quel territorio in tanti anni“.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna