mercoledì 21 agosto 2019
menu
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 23 lug 2019 22:53
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Raccolta dei rifiuti in mare: un obiettivo che sosteniamo con grande convinzione”. Lo afferma l’on. Elena Raffaelli (Lega), a margine delle audizioni in VII commissione parlamentare Ambiente, territorio e lavori pubblici dedicate ai progetti di legge sull’impiego di unità da pesca per il recupero dei rifiuti dispersi in mare e per la tutela dell’ambiente.
Un tema – commenta Raffaelli – a noi particolarmente caro, per il quale ho puntato fortemente sul coinvolgimento del nostro territorio e in particolare di chi il nostro mare lo conosce bene perché lo solca quotidianamente per lavoro o per diletto. A questo proposito, oggi in commissione sono stati ascoltati il presidente nazionale Big Games Italia, Gianfranco Santolini, e il presidente della cooperativa Lavoratori del mare, Giancarlo Cevoli”.
Si tratta di un problema annoso, quello delle raccolta accidentale dei rifiuti in mare, che finalmente è approdato in Parlamento con l’obiettivo di consentire ai pescatori e ai diportisti di raccogliere rifiuti solidi marini senza incorrere in sanzioni come accade oggi, visto che manca a livello nazionale una chiara disciplina che individui adeguate modalità di raccolta e gestione di questi rifiuti. La principale responsabilità dell’attuale stato del mare sembra infatti addebitabile all’applicazione del decreto legislativo 182 del 2003, che disciplina questa materia in modo superficiale, senza approfondire la realtà portuali e marittime del paese”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna