Indietro
menu
A San Giuliano Mare

Mariella Nava e voci al femminile per Eco di Donna Evolution

In foto: le organizzatrici, Crista e Laura benvenuti
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 18 giu 2019 14:20 ~ ultimo agg. 17:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Musica d’autore declinata al femminile, pensata da donne e rivolta a tutti coloro che vogliono fa un’esperienza di bellezza. La piazzetta Lacuadra dell’Orto di san Giuliano Mare si anima di Eco di Donna Evolution, cinque serate in cui godere di voci splendide e compiere un viaggio dove generi e suoni si contaminano. “A San Giuliano sono molto legata – spiega Chiara Raggi, direttrice “Eco di donna – Evolution” –  è il luogo dove vivo, dove sono tornata dopo 12 anni passati in giro per il mondo e penso che debba vivere di eventi culturali di alto livello. Insieme a Daniela di Caffè dell’Orto abbiamo voluto portare grandi cantautrici femminili, perché la musica femminile è un’evidenza anche se ancora sono tanti che pensano sia un’eccezione. Siamo qui per dimostrare questo“. “Siamo sempre state attente alla musica al femminile – aggiunge Daniela Mazza, titolare Caffè dell’orto e Vice pres. Ass San Giuliano Mare – e l’incontro con Chiara ci ha fatto fare un grande salto di qualità, con l’arrivo di splendide autrici. E’ una delle occasioni con cui l’associazione di cui sono vice presidente vuole arricchire questo territorio. Non faremo chissà quante cose, ma quelle che abbiamo pensato sono tutte di grande qualità”.

 

Ad aprire la kermesse, che vede Icaro come media partner, sabato 22 giugno Mariella Nava, che porterà sul palco i suoi successi ma anche le canzoni dell’ultimo album Epoca con cui ha celebrato 30 anni di carriera. Seguiranno il 29 giugno Marina Mulopolos, cantautrice italo-greca e la toscana Giulia Pratelli il 6 luglio. Ultime due serate con artiste locali: il 13 luglio Laura Benvenuti, il 20 luglio Crista.

il programma nel dettaglio

Mariella Nava nella serata di sabato 22 giugno si esibirà accompagnata da Roberto Guarino alla chitarra e da Sasà Calabrese al basso. Ripercorrendo la scia dei suoi grandi successi si arriverà così alle sonorità del suo ultimo album, “Epoca”, con cui festeggia il trentennio di carriera iniziata da quel suo primo festival di Sanremo del 1987 con “Fai piano”. Un album che collega tradizione e futuro della nostra canzone e in cui Mariella scrive, interpreta, suona, arrangia, circondandosi dei suoi più affezionati musicisti.

L’appuntamento successivo sarà sabato 29 giugno con Marina Mulopolos, cantautrice italo-greca nata e cresciuta a Pisa, già voce di Almamegretta e Malfunk, che ha scelto di percorrere la strada della sperimentazione, nel solco della grande scuola di Demetrio Stratos, ma innestandola in un repertorio “mediterraneo” in senso lato. Una rotta musicale che dalla Grecia arriva fino al Sudamerica, passando per la Sicilia, la Spagna, il Portogallo, con quella sua voce così contemporanea, ma dalla filigrana squisitamente antica, complice la chitarra intensa e il bouzuki ispirato di Paolo Del Vecchio, con lei sul palco.

La cantautrice toscana Giulia Pratelli sarà protagonista invece della serata di sabato 6 luglio riproponendo in chiave acustica il suo album “Tutto bene” prodotto da Zibba. Dal vivo Giulia racconterà le sue canzoni nel modo esatto in cui sono nate, prima di essere state vestite con gli arrangiamenti e la produzione del disco. Oltre ai brani dell’album, l’artista farà ascoltare alcune canzoni ancora inedite come “Non ti preoccupare” (Miglior testo al Premio Bianca D’Aponte 2018) e “Come stai” (Premio InediTO 2018, Miglior Testo al Premio Lauzi 2018).

Si continua sabato 13 luglio con la cantautrice riminese Laura Benvenuti che trasporterà il pubblico nella dimensione di “Un’idea”: il desiderio di vivere senza i condizionamenti e gli schemi dentro i quali ci si perde e alle volte non ci si ritrova più. Un inno alla vita e alla libertà. In alcuni brani prevalgono sonorità tipicamente bossanoviane in altri traspare l’amore per il jazz e per la musica d’autore italiana. Durante il concerto insieme adAndrea Bolognesi (piano e fisarmonica), ad Andrea Alessi (contrabbasso) e a Luca Piccari alla batteria, Laura Benvenuti (voce e flauto traverso), racconterà la sua “Idea” in musica e parole e presenterà alcuni brani inediti che faranno parte del nuovo progetto discografico in uscita il prossimo anno.

Sarà infine Crista, cantautrice cattolichina ma sempre in giro per lo Stivale con la sua musica, a chiudere la prima edizione di Eco di donna Evolution, con il concerto di sabato 20 luglio. Sola sul palco con la sua chitarra e la sua voce, l’artista presenterà il nuovo album “Femmina”, prodotto artisticamente da Manuele Fusaroli, con l’essenziale, senza ammiccamenti e senza fronzoli, energica e ruspante come la sua Romagna. Una cantautrice rock irriverente, una romagnola che non ha problemi a chiamare le cose con il loro nome, mettendo in musica pensieri e parole di una donna libera.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini