mercoledì 20 marzo 2019
In foto: le donne del Punto Rosa
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 5 mar 2019 13:27 ~ ultimo agg. 19:26
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Non è piaciuta all’associazione Il Punto Rosa la serata di venerdì sera a Santarcangelo dedicata alla presentazione di un libro sulla storia dell’ospedale Franchini ma in realtà, spiega l’associazione, “un momento per promuovere la nuova “ristrutturazione””. Alla serata erano presenti anche il sindaco Parma e il direttore Ausl Tonini.

Spiega l’associazione: “””Nessun taglio in Chirurgia” proclama il Direttore dr. Tonini di Ausl Romagna, ma voler far passare un depotenziamento e la riduzione dei metri quadri a disposizione del reparto, e l’OS.CO all’interno del reparto, come fosse un valore aggiunto è solo una presa in giro e nessuno è disposto a crederci. Anche dichiarare che la decisione è stata presa in base al numero di interventi fatti in un anno è assurdo, perchè chi ci lavora sa benissimo che non è assolutamente vero”.

Invece, spiega il Punto Rosa, “nel progetto presentato dall’Amministrazione Comunale e dall’AUSL gli spazi ora in uso al Reparto verranno ridotti del 50% , il nuovo reparto di cure intermedie sarà comunicante con una porta al reparto di senologia, il nuovo ingresso ora interdetto per motivi sanitari sarà accessibile a tutti familiari e non, contaminando l’entrata alle sale operatorie e privando di privacy le donne che vi accedono. Per questo sono state raccolte innumerevoli firme, per la petizione del Punto Rosa “Giù le mani dall’Ospedale”, anche domenica scorsa allo stadio Romeo Neri di Rimini. Continueremo senza sosta a raccogliere firme e lotteremo senza risparmiarci per permettere alla Chirurgia Senologica del Franchini di continuare ad essere l’Eccellenza che è oggi e per le donne che verranno operate in futuro”.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna