lunedì 22 aprile 2019
In foto: Viale Giardini a Riccione
di Redazione   
lettura: 1 minuto 7.608 visite
mar 26 mar 2019 01:27 ~ ultimo agg. 27 mar 11:55
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 7.608
Print Friendly, PDF & Email

Intorno alle 23 la bora, annunciata da un’allerta della Protezione Civile, ha cominciato a soffiare improvvisamente con forza sulla costa riminese con raffiche che hanno raggiunto i 90 km orari. Alta marea al porto di Rimini: l’acqua ha raggiunto il livello delle banchine per poi scendere col calare del vento. Un grosso albero è caduto all’altezza del faro in via Destra del Porto a Rimini bloccando la strada: sono intervenuti i Vigili del Fuoco. Tanti gli alberi che non hanno retto e sono caduti a terra: in alcuni casi colpendo automobili ma per fortuna non persone. Una settantina, nel giro di 24 ore, gli interventi dei Vigili del Fuoco. Danni anche ad arredi sui lungomari e cartellonistica. Vittima del vento anche l’insegna del Grand Hotel di Riccione.

 

(video Meteoroby)

In piazzale Boscovich il vento ha ravvivato le ceneri della fogheraccia che si è riaccesa da sola. Il forte vento, che ha colpito tutta la costa romagnola, si è esaurito nelle prime ore del mattino. Situazione critica anche a Cervia, dove il porto canale ha esondato e diverse strade sono state interrotte per piante cadute.

Mentre la costa era spazzata dal vento sono cominciate le precipitazioni che sull’Appennino hanno assunto carattere nevoso: imbiancato il monte Carpegna ma anche la parte alta di San Marino. Spruzzata di neve anche nel Montefeltro.

 

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna