venerdì 22 marzo 2019
In foto: i controlli
di Redazione   
lettura: 2 minuti
lun 4 mar 2019 15:07 ~ ultimo agg. 5 mar 13:15
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il personale del Comando di Polizia Locale di Riccione, in servizio coordinato con la stazione dei Carabinieri di Riccione, è intervenuto questa mattina in Viale Gabriele D’Annunzio all’intersezione con Viale Bernardo Rucellai per controlli sull’occupazione di edifici abbandonati.

Le ispezioni sono state svolte internamente ed esternamente agli edifici abbandonati nell’area della ex Colonia “Savioli”, poiché a seguito di alcune segnalazioni è stata evidenziata la presenza di persone che abusivamente soggiornavano all’interno. Durante l’ispezione della vecchia colonia sono stati individuati, in condizioni di igiene precarie, due cittadini extracomunitari, di cui uno di nazionalità marocchina ed uno albanese, che dormivano all’interno di uno dei locali. I due uomini sono stati accompagnati presso la stazione dei Carabinieri per le procedure di identificazione e per gli accertamenti relativi ai carichi pendenti.

Analogo servizio è stato poi effettuato in una casa colonica abbandonata di via Piemonte. I militari e gli agenti hanno notato che la recinzione era stata abbattuta, così si è proceduto ad effettuare un’ispezione esterna dell’edificio da cui era evidente che alcune aperture erano state divelte e sostituite con materiale precario di tamponatura, quali cartoni e coperte. All’interno del locale individuato un cittadino del Mali che vi dormiva all’interno, in condizioni di igiene precarie e per il quale si è proceduto conl l’identificazione. E’ stata avvisata la proprietà dell’immobile con la quale ci si è accordati per la chiusura dei varchi aperti abusivamente. All’operazione interforze ha preso parte anche l’unità cinofila del Corpo di Polizia Locale di Riccione, Misano Adriatico e Coriano, col cane Ziko.

“ Le segnalazioni dei cittadini sono molto importantiafferma l’assessore alla polizia municipale On. Elena Raffaelliper verificare ogni possibile situazione di rischio che possa verificarsi a discapito della sicurezza. Grazie al lavoro preventivo e repressivo dei fenomeni o episodi di rischio per l’incolumità pubblica svolto in modo capillare dalle nostre forze dell’ordine, manteniamo alta l’asticella dei controlli sul territorio. Nel caso odierno i rilievi sulla presenza di persone all’interno delle vecchie colonie sono stati circoscritti alla ex Savioli per la presenza di un’apertura alla recinzione che ora verrà immediatamente ripristinata. Le altre colonie confinanti hanno invece accessi murati al primo piano oppure sono state recintate nei mesi scorsi per ricavarvi dei posteggi ad uso degli alberghi della zona”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
in mostra al museo del cinema

I disegni di Fellini protagonisti a Parigi

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna