Indietro
menu
Il bilancio a Riccione

Tari e Tasi, nessun aumento. Ok al permesso in deroga per Romagna Camping

In foto: l'assessore al Bilancio Luigi Santi
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 29 dic 2018 13:24 ~ ultimo agg. 20:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Novità e conferme a Riccione in materia di Tari, Cosap e Tasi. Sono quelle emerse nel corso del consiglio comunale chiamato, tra le altre cose, anche ad approvare il bilancio di previsione.

TARI. La Tari, imposta sui rifiuti, rimane invariata mentre vengono introdotte modifiche per agevolare le imprese che hanno necessità di smaltire rifiuti speciali. Confermata la riduzione del 20% sulla Tari per le attività stagionali e commerciali con apertura fino ad un massimo di 200 giorni e introdotta la riduzione del 50% per gli esercizi commerciali e artigianali situati in aree precluse al traffico a causa dello svolgimento di lavori per opere pubbliche per la durata superiore a 6 mesi. Confermato poi il fondo di 250.000 euro per le famiglie numerose e per le fasce deboli della popolazione.

COSAP. Per quanto riguarda la Cosap, imposta sulla pubblicità, approvate agevolazioni per la copertura, con pannelli pubblici, di cantieri o edifici in condizioni di degrado. Prima dell’installazione, occorre regolare autorizzazione per poi procedere al pagamento. Nel regolamento Cosap viene poi disciplinata l’imposta sulle stazioni radio base per le antenne mobili adeguata con lo stesso canone nelle quattro zone della città, nonché le agevolazioni per l’occupazione del suolo pubblico da parte dei mezzi edili.

TASI. Aliquote invariate per quanto riguarda la Tasi.

Romagna Camping Village. Via libera dal consiglio anche al piano di razionalizzazione delle partecipate che, nel 2019, prevede la dismissione delle azioni delle farmacie comunali e al permesso di costruire in deroga per il “Romagna Camping Village” che potrà realizzare il blocco bagni del futuro campeggio, oggetto di manifestazione d’interesse e approvato nella seduta di Consiglio Comunale del 20 dicembre. Con il rilascio di questo permesso, ha sottolineato nel suo intervento il sindaco Renata Tosi, di fatto si anticipa e si forniscono i primi strumenti per la prevista riqualificazione dell’area ricettiva all’aria aperta che, con le altre aree adibite a campeggio, occupa 40 ettari di ricettivo a campeggio nella zona sud di Riccione.

Notizie correlate