mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Bruno Galli (Lega Nord)
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 11 set 2018 08:03 ~ ultimo agg. 08:09
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Mentre la questione bando delle periferie è nella fase di discussione alla Camera, la Lega risponde al PD tramite il segretario provinciale della Lega di Rimini, Bruno Galli che interviene per “placare la smania di parlare a sproposito della Giunta Gnassi prima, e dei consiglieri regionali Giorgio Pruccoli e Nadia Rossi poi (vedi notizia). Perché a monte di questi scivoloni c’è l’incapacità dell’Amministrazione riminese di mettere per iscritto progetti materialmente eseguibili e di qualità. Su questo credo non ci siano dubbi. E non si tratta solo del progetto di riqualificazione del lungomare, ma anche del bando per l’erogazione di contributi regionali per la realizzazione di microaree nomadi, da cui il Comune di Rimini è stato tagliato fuori. Il motivo? Ancora una volta carenza progettuale.”
E’ evidente quindi, che nonostante i tentativi raffazzonati dei consiglieri del Pd di difendere l’indifendibile, il Sindaco Gnassi e la sua Giunta, sempre pronta ad autoincensarsi, non è mai stata in grado di progettare e poi realizzare alcunchè. Né con avanzi del proprio bilancio, né con contributi terzi. Insomma, invece di sparare a zero su chi – a ragion veduta – non si presta a elargire fondi a casaccio, un Comune a guida Pd da decenni, che si professa virtuoso, avrebbe dovuto rimboccarsi le maniche e trovare spazi di manovra e risorse per una riqualificazione che aspetta da anni”. “Noi della Lega” – conclude Galli – “lavoreremo sempre per il territorio, per reperire fondi e in questo caso proprio per quelle periferie per decenni nel cassetto dell’agenda politica dei Governi a guida Pd”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna