Indietro
menu
Cattolica Cronaca

Uccise madre e sorella. Si toglie la vita la vigilia di Natale

di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 27 dic 2017 08:18 ~ ultimo agg. 14:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.218
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A pochi giorni dall’anniversario della tragedia, avvenuta il 17 dicembre del 1999, Massimo Perini si è tolto la vita. Quella tragica notte Perini uccise la madre 78enne, malata terminale di tumore e la sorella 38enne, affetta da disturbi psichiatrici. Le due donne vivevano in un appartamento di via Longo a Cattolica. Subito dopo la mattanza il killer fuggì verso Roma ma, una volta giunto nella capitale, tornò in riviera e si costituì ai carabinieri. Venne condannato a 30 anni in primo grado, 20 in Appello. Grazie alla buona condotta da tempo viveva in libertà vigilata in un appartamento di via Torconca, nella sua Cattolica e conduceva una vita molto riservata. La vigilia di Natale si è tolto la vita con un colpo di coltello al petto.

Meteo Rimini
booked.net