Indietro
menu
Attualità Politica

Concessioni, Assobalneari e FI vogliono rinnovo per 30 anni. Pizzolante: fake news

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 28 nov 2017 13:46 ~ ultimo agg. 30 nov 16:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ancora polemiche sulle concessioni balneari. Ieri a Riccione si è tenuta l’assemblea di Assobalneari di Confindustria contrario alla legge delega in discussione al Senato. L’obiettivo sarebbe la proroga trentennale varata dalla regione Liguria. Netta stroncatura da parte dell’onorevole Pizzolante che lo bolla come un fake evento.

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_ukt4frdz” width=”400″ height=”220″ /]

 

Una categoria ormai esasperata che vive da troppi anni nell’incertezza. Questo il quadro tracciato dall’assessore al Demanio di Riccione Andrea Dionigi Palazzi reduce, insieme alle 200 persone in platea, dall’incontro al palazzo del turismo indetto da Assobalneari. L’associazione, così come il centro destra (Forza Italia in testa), è contraria alla legge delega che vede i riminesi Pizzolante e Arlotti come relatori e che, dopo il via libera alla camera, è in discussione al senato. Il presidente di Assobalneari Licordari ne ha spiegato i motivi. “Il primo capoverso del DDL – dice a Tempo Reale su Icaro l’assessore Dionigi Palazzicertifica le aste. Sarebbe la prima legge in Italia ad autorizzarle. Con una volontà politica il problema si potrebbe superare come hanno fatto Spagna e Portogallo. La priorità del prossimo Governo di centrodestra, ha detto Gasparri in collegamento telefonico, sarà la cancellazione della Bolkestein.

Il centro destra sta cercando di rallentare il cammino della legge delega che difficilmente vedrà la luce entro fine legislatura specie col corredo dei decreti attuativi. L’esempio da seguire, dicono Assobalneari e il centro destra, è quello della Liguria che ha predisposto una legge (col voto favorevole anche del Pd) che permette ai comuni di concedere il rinnovo trentennale alle concessioni in scadenza. “Due consiglieri di FI hanno presentato una proposta di legge analoga in Regione Emilia Romagna – dice Dionigi Palazzi – e ci auguriamo che la nostra regione la voti all’unanimità. Proporrò un ordine del giorno in consiglio comunale per chiedere a sindaco e giunta di fare pressione in tal senso sul consiglio regionale.

Più che un incontro aperto, l’avvio della campagna elettorale dicono dal Pd riccionese. “Un fake evento che sparava fake newslo bolla l’onorevole Sergio Pizzolante che definisce Assobalneari una sorta di depandance di Forza Italia. Senza la Legge che vogliono fermare, spiega, si andrebbe alle gare subito, senza periodo di transizione e riconoscimento di professionalità e valore d’impresa. Inoltre si aprirebbe una procedura di infrazione europea con maxi multa, conclude Pizzolante, proprio a carico degli operatori che dicono di voler tutelare.

L’intervista integrale all’assessore Andrea Dionigi Palazzi

[fvplayer src=”https://www.youtube.com/watch?v=YV9f-8_qYHU” splash=”https://i.ytimg.com/vi/YV9f-8_qYHU/hqdefault.jpg” caption=”Concessioni demaniali, la linea di Forza Italia. Intervista a Dionigi Palazzi”]

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione