sabato 19 gennaio 2019
di Simona Mulazzani   
lettura: 2 minuti
dom 9 lug 2017 23:55 ~ ultimo agg. 11 lug 15:28
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si è conclusa con una partecipata e gioiosa messa nella chiesa Mater Admirabilis l’evangelizzazione di strada e di spiaggia 2017. Quest’anno il periodo scelto è stato quello della Notte Rosa, per avere la possibilità di incontrare i giovani che,  in questi giorni,  hanno affollato Riccione.

Sono stati tanti gli incontri fatti dai missionari, una sessantina di ragazzi dai 18 ai 35 arrivati da tutta Italia, in spiaggia e sulle strade del centro. Nell’avvicinare coetanei, spesso molto lontani da un percorso di fede, hanno portato se stessi, le loro storie, il loro incontro con Dio e si sono fatti accompagnare dalla frase “Chi ha sete venga a Me”.  E tanti ragazzi hanno detto si all’invito di un dialogo e a quello di entrare in chiesa per un momento di preghiera insieme durante la Luce nella Notte.

“Ci sono state confessioni bellissime in queste notti – ha detto don Franco Mastrolonardo, uno dei parroci della comunità pastorale Riccione Mare – ragazzi che non si confessavano più dalla Cresima e che si sono sciolti in lacrime dopo essere entrati in chiesa. Piccoli miracoli di bene” .

Abbiamo bisogno di riaccendere il desiderio nei giovani – ha detto don Gianni Castorani, delle Sentinelle del Mattino di Pasqua nell’omelia della messa conclusiva -. In tanti lo hanno perso,  sono nelle tenebre e ognuno di noi deve sentirsi responsabile del fratello“.

Un volto giovane e gioioso di Chiesa quello che hanno potuto assaporare in questi giorni le tante persone che hanno messo piede nella chiesa di Mater Admirabilis e forse, per alcuni, la Notte Rosa sarà anche ricordata per questo incontro, inatteso e speciale.

 

Notizie correlate
I numeri forniti dalla Regione

Sanità. Nel 2018 936 assunzioni in Romagna

di Redazione
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna