Indietro
menu
Rimini Rimini Social

Carcere, l'assenza del magistrato continua a preoccupare. Intervista al garante Pruccoli

In foto: Ilaria Pruccoli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 14 lug 2016 12:42 ~ ultimo agg. 13:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_yx4546ai” width=”400″ height=”175″ /]

Alla Casa Circondariale di Rimini il problema del sovraffollamento, anche se l’estate può portare come sempre un aumento degli accessi, in questo momento non si registra: secondo dati di pochi giorni fa sono 133 i detenuti su 131 previsti. Quello che preoccupa è invece la costante assenza del magistrato di sorveglianza già lamentata da diverso tempo: assenza che dura da oltre un anno e che ha spinto anche i penalisti riminesi ad astenersi dalle udienze ieri e oggi per sensibilizzare sulla gravità del problema. Nei giorni scorsi la nuova garante dei detenuti per il comune di Rimini Ilaria Pruccoli, nominata la scorsa primavera, e la garante regionale Desi Bruno hanno visitato la struttura riminese: riscontrando una situazione strutturale migliorata rispetto al passato, seppure con criticità come la situazione della sezione con detenuti transessuali.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO