Indietro
menu
Rimini Sanità

'Immigrazione' ospedaliera. Rimini terza in Italia e prima in Regione

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 4 ago 2014 13:21 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Numeri che ribaltano dati non più vecchi di 15 anni fa in cui Rimini risultava tra i comuni ad alto tasso di emigrazione ospedaliera.

I numeri presentati oggi – commenta Gloria Lisi, Vice Sindaco e Assessore alla sanità del Comune di Rimini – confermano l’esito positivo degli investimenti nella sanità fatti dal nostro territorio negli ultimi anni. Dati che evidenziano una grande fiducia nei nostri servizi ospedalieri che non solo assorbono la quasi totalità dei residenti, ma diventano anche meta di immigrazione sanitaria per pazienti che, in altre parti di Italia, non possono contare su standard qualitativi elevati come quelli offerti oggi dalle nostre strutture. Standard qualitativi che, in alcuni settori, toccano vertici di vera e propria eccellenza, resi possibile tramite un intenso lavoro in termine di risorse impiegate, riorganizzazione e specializzazione tecnica e scientifica dei suoi professionisti. Qualità raggiunta anche grazie al personale che, dall’usciere al primario, passando per gli infermieri e i medici, garantisce quotidianamente impegno, professionalità e cortesia. Un segnale importante in ottica di area vasta, nella quale dobbiamo svolgere un ruolo da protagonisti, consapevoli delle eccellenze che portiamo in dote e che siamo disponibili a condividere, ma solo a patto che vengano valorizzate e sviluppate ulteriormente”.

Altre notizie
Un dibattito surreale

A che ora nasce Gesù?

di Andrea Turchini
di Redazione
Notizie correlate