sabato 23 febbraio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 8 giu 2012 16:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Intanto i risultati già si vedono. I carabinieri, con un blitz che ha coinvolto 20 uomini, ha scovato 50 stranieri stipati in condizioni disumane in tre appartamenti del Grattacielo di Rimini. Il controllo è scattato questa mattina alle 8 quando i militari hanno circondato l’edificio e poi, accompagnati dal portiere, sono saliti a verificare alcuni appartamenti dove erano stati segnalati “anomali andirivieni di stranieri”.
L’operazione ha permesso di rintracciare oltre 20 bengalesi nell’interno 12A, 4 cinesi in un appartamento al 14° piano e altri 25 bengalesi nell’interno 19 G. 50 persone costrette a vivere in pessime condizioni igienico-sanitarie con letti ammucchiati, bagagli e numerosi borsoni dove sono stati rinvenuti migliaia di prodotti pronti per essere venduti abusivamente sulle spiagge.
Gli stranieri sono stati identificati e per quelli non in regola sono state avviate le procedure di espulsione. L’ufficio igiene dell’Ausl dovrà ora accertare se gli appartamenti, tutti affittati con regolare contratto, sono ancora abitabili. Gli occupanti hanno riferito ai carabinieri di essere ospitati a titolo gratuito ma sono comunque in corso accertamenti.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna