Indietro
menu
Cattolica Politica

Cattolica: confermato per sabato il consiglio della sfiducia

In foto: Il presidente del consiglio comunale Antonio Ruggeri ha convocato per sabato 20 novembre alle ore 16 a palazzo Mancini il consiglio comunale in cui si discuterà la mozione di sfiducia al sindaco Tamanti. Che però richiama a responsabilità.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 16 nov 2010 11:11 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Credo che in questi giorni si stia dando una pessima immagine della città – spiega Tamanti – mentre la giunta ha continuato a lavorare nell’interesse della comunità, incurante delle polemiche strumentali create dall’opposizione, infatti, c’era chi, anche se questo purtroppo è un “disco rotto” che va avanti da tempo a Cattolica, denunciava presunti complotti e
sotterfugi”.

“Nella riunione dei capigruppo si è deciso di convocare il consiglio comunale per sabato 20 novembre – continua il sindaco Marco Tamanti – A quanto ci risulta, sentito il legale dell’amministrazione, avremmo avuto la possibilità
di convocarlo anche lunedì 22 novembre (ultimo giorno utile) ma onde evitare un ulteriore “avvelenamento” del clima abbiamo preferito optare per sabato 20, accogliendo così le istanze pervenuteci dai consiglieri”.

“Il richiamo forte però è ad un maggior senso di responsabilità – conclude il sindaco – parlare di “sotterfugi”, come ha fatto il capogruppo del Pdl Cono Cimino, è offensivo per chi da sempre ha cercato una collaborazione con le forze di opposizione. Sempre, ripeto, con l’unico
obiettivo di fare il bene della città. Quando la “minaccia” si sostituisce al dialogo ed al confronto e quando i personalismi offuscano l’interesse della comunità, allora si perde di vista il traguardo finale che deve guidare il
lavoro di maggioranza ed opposizione ovvero il bene di Cattolica. Noi continueremo a lavorare per questo: a parlare di temi concreti e a confrontarci con la cittadinanza”.

I vertici del Pd stamattina avevano convocato un incontro per trovare un accordo con i ribelli di maggioranza sulla sfiducia al sindaco. Accordo che non è stato trovato.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione   
di Redazione