giovedì 17 gennaio 2019
In foto: E' salito a quattro morti e una cinquantina di feriti il bilancio dell'attentato con un'autobomba compiuto stamani contro pellegrini iraniani nella città santà sciita di Najaf, in Iraq, alla vigilia delle elezioni elettorali.
di    
lettura: 1 minuto
sab 6 mar 2010 10:33 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’esplosione ha investito due pullman fermi in un parcheggio vicino al mausoleo dell’imam Ali, che ogni anno attira milioni di pellegrini sciiti iracheni e iraniani. Secondo un funzionario della sanità locale, Salim Nema, nell’attacco sono rimaste ferite 54 persone, 37 iraniani e 17 iracheni. Nell’esplosione almeno due autobus parcheggiati sono rimasti pesantemente danneggiati.

Con il montare della tensione negli ultimi giorni di campagna elettorale in Iraq – domani si vota per rinnovare il Parlamento- almeno 45 persone sono rimaste uccise. Ieri al Qaida ha dichiarato il ‘coprifuoco’ nelle ore del voto “in tutto l’Iraq e in particolare nelle zone sunnite”. Dalle 22.00 di oggi alle 07.00 di lunedì, le autorità hanno imposto per motivi di sicurezza il divieto di circolazione a tutti i veicoli non autorizzati, mentre “tutti gli aeroporti e le frontiere rimarranno chiusi”. (ANSA)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna