lunedì 20 maggio 2019
In foto: Eludendo il sistema d'allarme, modificavano le apparecchiature elettroniche posizionate alle casse di grandi supermercati e centri commerciali di tutta italia.
di    
lettura: 1 minuto
mer 6 giu 2007 15:22 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

In questo modo migliaia di carte di credito di ignari clienti sono state clonate da un’ organizzazione criminale smantellata oggi anche grazie alle indagini della Guardia di Finanza di Rimini.
Era residente a Riccione infatti, uno dei tre italiani al vertice del sodalizio criminale, Domenico Maselli, arrestato ieri insieme ad altri due complici residenti a Crotone e ad 11 rumeni, autori materiali delle clonazioni.
Maselli è il fratello del pluripregiudicato implicato nella sparatoria in Viale Ceccarini e coinvolto nel giro delle bische clandestine gestite da clan calabresi.
Tre dei rumeni sono stati raggiunti in Germania, Spagna e Slovenia.
Le misure cautelari sono state emesse ieri dal gip di Roma, il giro d’affari è ancora da stimare.

Altre notizie
La stretta del social network

Post incriminati, gruppo Facebook bloccato

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna