sabato 19 gennaio 2019
In foto: E' stata presentata oggi la guida ai musei nella provincia di Rimini, ultima nata fra le pubblicazioni dedicate al patrimonio storico, culturale ed artistico a cura degli assessorati alla Cultura ed al Turismo.
di    
lettura: 2 minuti
lun 18 giu 2007 16:57 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si tratta di una guida esplicativa ed iconografica ai quindici musei del Sistema Museale Provinciale.
Nella nuova guida i 15 custodi della storia dell’arte e della cultura della provincia di Rimini, sono raggruppati per tipologia: dal mondo della natura come quelli di Gemmano e Mondaino, a quello dell’archeologia come il civico di Verucchio e il museo del territorio Riccione, poi l’arte e la storia del museo della città di Rimini e quello del Beato Amato a Saludecio. Il museo etnografico di Valliano, il met di Santarcangelo e quello della piccola pesca e delle conchiglie di Viserbella, illustrano invece la vita popolare in campagna e al mare. Infine quelli dedicati al mondo moderno: il museo della linea dei goti a Montegridolfo, la galleria d’arte contemporanea villa Franceschi di Riccione e il museo Fellini di Rimini. La guida è stata stampata in 40 mila copie: 15mila in italiano e 25mila tra inglese francese tedesco e spagnolo.
“È un invito a curiosare fra i ‘tesori’ di cui sono custodi i musei. Spiega in una nota della Provincia Marcella Bondoni, assessore alla Cultura – piccoli e grandi che siano, è completa di tutte le informazioni necessarie per permettere la scelta più interessante al visitatore. Ognuno di loro, anche se caratterizzato da peculiarità diverse, rinsalda il legame col territorio. Gli itinerari tematici, come esplicato nella guida, offrono anche la possibilità di percorrere facilmente tutta la nostra provincia e di osservare, soprattutto nell’entroterra, una grande varietà di paesaggi”. “La nuova guida – continua l’Assessore al Turismo, Andrea Gnassi – si aggiunge alle altre, sempre curate dal professor Pasini, dedicate alle testimonianze
d’arte di Rimini e dei Comuni dell’entroterra. In questi anni l’assessorato al Turismo si è preoccupato di fornire utili strumenti ai turisti che arrivano sulla riviera di Rimini con il desiderio di scoprire e gustare anche le numerose e importanti testimonianze storiche, artistiche e architettoniche conservate nel territorio. Il turista di oggi è sempre più un viaggiatore che nel suo viaggio non cerca lo stacco dal lavoro ma ricerca identità, profondità, cose vere e irripetibili che esprimano la cultura del luogo. Con queste guide
aiutiamo il turista a conoscere i nostri gioielli di famiglia, la storia su cui
si è costruita la nostra identità”.
lo storico riminese Pier Giorgio Pasini è autore di tutta la collana.
“Fin dall’800 sono sorte sul nostro territorio istituzioni che si occupavano di raccogliere e proporre al pubblico, in maniera sistematica, le tracce e le testimonianze di un ricco passato che i secoli avevano sparso nella nostra area – spiega nella nota Pasini – Oggi i musei, ciascuno con la propria specializzazione, compongono un unico, grande affresco della storia del territorio”.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna