Indietro
menu
Valconca

Un nuovo mezzo antincendio della Prot. Civile di stanza a Montefiore

In foto: Anche il territorio riminese, soprattutto dopo estati all'insegna della siccità come quella scorsa, deve abituarsi a fare i conti col rischio di incendi.
www.provincia.rimini.it
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 15 lug 2004 19:40 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La protezione civile della provincia di Rimini, in conformità alla norma in materia di incendi boschivi approvato dalla regione, ha da anni predisposto il servizio estivo di vigilanza e spegnimenti in coordinamento con il volontariato della protezione civile della provincia. Nelle nostre zone il patrimonio boschivo è concentrato soprattutto nelle aree interne.
Il nuovo mezzo, donato dalla provincia alla protezione civile, dal costo di circa 25 mila euro, è un fuoristrada provvisto di un gruppo anti incendio e di un impianto di pompaggio, con un serbatoio della capacità di 600 litri d’acqua. In dotazione con il mezzo, anche la divisa: i volontari della protezione civile, che operano in sinergia con i vigili del fuoco, dovranno indossare guanti e tuta in nomex, un materiale resistente ad una temperatura di 350 gradi e casco fluorescente per essere visibili anche al buio.
A differenza dei due mezzi già esistenti, questo sarà depositato nel comune di Montefiore in modo da rendere più tempestivi gli interventi in caso di incendio nell’area della Valconca.
Ascoltiamo Pietro Cucci, geologo della protezione civile.

Altre notizie
di Lamberto Abbati
VIDEO
di Redazione
VIDEO
 
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione