mercoledì 12 dicembre 2018
In foto: Un nonno di 56 anni e un padre di 33anni, accusati di avere compiuto atti sessuali su due bambini di 3 e 6 anni, sono stati rinviati a giudizio dal giudice di Rimini al il prossimo 13 marzo.
di    
lettura: 1 minuto
mer 13 giu 2001 09:38 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 3
Print Friendly, PDF & Email

I fatti risalgono al maggio del 2000, quando la madre aveva trovato tracce di lesioni su uno dei due bambini. Dai medici non arrivò nessun riscontro, e il nonno, inizialmente l’unico accusato, fu proclamato innocente. Nel corso di alcune sedute da una psicologa, il bambino parlò poi anche di violenze subite da parte del padre. La difesa ha ricordato che all’epoca dei fatti la coppia si stava separando e ha contestato i criteri delle audizioni dei bambini, tutte videoregistrate.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO