Indietro
menu
denunciato 35enne

Accende la luce mentre il coinquilino dorme e viene accoltellato

In foto: un carabinieri davanti all'ingresso del condominio (Foto Migliorini)
un carabinieri davanti all'ingresso del condominio (Foto Migliorini)
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 16 ago 2023 15:56 ~ ultimo agg. 17 ago 14:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato rintracciato dai carabinieri di Rimini e al momento denunciato a piede libero per lesioni gravi un 35enne napoletano che ieri (martedì) all’alba ha accoltellato il coinquilino, un 39enne di Milano, per futili motivi. A far scattare la furia del 35enne, che in quel momento stava riposando all’interno della sua stanza, sarebbe stata l’accensione della luce. Il napoletano, dopo una breve discussione con il coinquilino, avrebbe afferrato di scatto un coltellino a serramanico colpendo il 39enne più volte a mani e braccia, poi la fuga a piedi.

I carabinieri, intervenuti nell’appartamento di un condominio di viale Lecce a Rivazzurra, hanno raccolto la testimonianza delle vittima e, dopo alcuni riscontri, hanno identificato e denunciato l’aggressore. Il 39enne è stato trasportato all’ospedale di Rimini con diverse ferite da arma da taglio a mani e braccia. Una in particolare, quella alla mano sinistra, necessiterà di intervento chirurgico. Assistito dall’avvocato Massimiliano Orrù, il ferito avrebbe spiegato ai carabinieri di aver parato un fendente diretto altrimenti alla gola.

Dietro ai rapporti tesi tra i due ci sarebbe anche una donna che al momento dell’accoltellamento si trovava in casa e che è già stata sentita dai carabinieri.