Indietro
menu
parla il coordinamento ordini

Ambulatori infermieristici: botta e risposta tra rappresentanze di categoria

In foto: l'ospedale Ceccarini di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 23 gen 2023 16:41 ~ ultimo agg. 17:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La delibera della Ausl Romagna sull’attivazione di un ambulatorio infermieristico all’interno dei Pronto Soccorso dell’Ospedale Infermi di Rimini e Ceccarini di Riccione è totalmente in linea con quanto già avviene in tutti i Paesi dotati di un sistema sanitario avanzato, che contempli un modello di intervento tarato sull’intensità di cure e su setting assistenziali personalizzati. Così il coordinamento regionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche risponde all’intervento della  Federazione CIMO-FESMED Emilia-Romagna contro il progetto (vedi notizia).
“Restiamo meravigliati dall’allarme lanciato a mezzo stampa dai medici della Federazione CIMO-FESMED Emilia-Romagna, che rischia di ingenerare preoccupazione tra la cittadinanza. Nessun paziente sarà, in virtù della delibera, “privato dell’assistenza medica”: sarà anzi ottimizzata e migliorata la presa in carico di chi si reca al Pronto Soccorso, dove già tutta l’attività di triage è totalmente a gestione infermieristica”.
Al contempo “si ritiene necessario investire sulla continuità assistenziale e sui servizi da rafforzare a livello territoriale, per diminuire gli accessi impropri al Pronto Soccorso e, di conseguenza, per offrire risposte adeguate in tempi rapidi a chiunque si rivolga al Sistema sanitario regionale, in situazioni di emergenza o meno”.

Meteo Rimini
booked.net