Indietro
menu
dopo l'interrogazione

Parco del Mare e Triangolone. Renzi (FdI) ribadisce le perplessità

In foto: Gioenzo Renzi in aula
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 dic 2022 14:38 ~ ultimo agg. 14:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Il progetto Parco del Mare prevede la riqualificazione di tutto il Lungomare Sud di Rimini nei seguenti 9 tratti: 1 Fellini-Kennedy, 2 Kennedy-Tripoli, 3 Tripoli-Pascoli, 4 Pascoli-Firenze, 5 Firenze-Gondar, 6 Murri, 7 Marebello- Rivazzurra, 8 Spadazzi, 9 Spadazzi-Bolognese. Fino ad ora, dal 2016, sono stati realizzati, o in corso di completamento, i tre tratti del lungomare dalla rotonda Fellini a Piazzale Pascoli, e il tratto del lungomare Spadazzi (a Miramare)”. A riepilogare lo stato del progetto è il consigliere di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi che nell’ultima seduta ha presentato un’interrogazione sullo stato del progetto (vedi notizia).

“Il precedente lungomare carrabile è stato trasformato in uno spazio urbano di qualità, con mobilità pedonale e ciclistica, ma è emersa la necessità di parcheggi per auto, moto e cicli. Nell’agosto dell’anno scorso, la Giunta Comunale ha approvato, il progetto definitivo/esecutivo dei restanti tratti di lungomare 4-5-6-7-9; la relativa spesa di progettazione di 1.111.111 euro, è stata coperta con i finanziamenti di 1.000.000 di euro dello Stato e 111.111 euro del Comune.
La Giunta Comunale, però, ha deliberato gli interventi di riqualificazione solo dei tratti 6 (lungomare Murri), 7 (Marebello-Rivazzurra), 9 (Spadazzi-Bolognese), con la spesa complessiva di 20.000.000 di euro, finanziata dallo Stato.
I rimanenti tratti: 4 (Pascoli-Firenze) e 5 (Firenze-Gondar), con costo previsto di 18.000.000 di euro, non sono stati finanziati e rinviati alle future programmazioni del Comune. Ritengo importante la realizzazione del lungomare da Bellariva a Miramare, una delle zone più degradate della nostra città, ma è altrettanto opportuno dare continuità ai lavori di riqualificazione nei tratti tra Pascoli e Gondar. Per queste ragioni, con l’interrogazione consigliare di martedì scorso, ho chiesto di non interrompere la riqualificazione del lungomare e di reperire, al più presto, i finanziamenti pubblici per proseguire nei tratti 4 e 5, che non risultano neppure previsti nei Piani Triennali dei Lavori Pubblici”.

Renzi è ben poco convinto degli aggiornamenti forniti. “L’Amministrazione Comunale, non può giustificare i suddetti rinvii per l’esecuzione dei lavori “sotterranei” legati al PSBO, quando questi, riguardano la realizzazione di vasche di laminazione alla Fossa Rodella e Colonnella 2, che insistono nei tratti tra Bellariva e Rivazzura, oggetto degli interventi già approvati.
Rincara Renzi: “Il prossimo anno, 2023, non verrà riqualificato nessun nuovo tratto del lungomare: i tratti 6-7-9, seppur deliberati, nel 2023 verranno semplicemente messi a Bando, e l’avvio lavori è previsto nel 2024. Non sappiamo se e quando verrà deliberata e pianificata la riqualificazione dei tratti 4-5 (Pascoli-Gondar). Alla nostra richiesta, l’Amministrazione Comunale non ha risposto entro quale anno saranno ultimati i 5 tratti del lungomare ancora da realizzare! In base a questi presupposti, per la riqualificazione completa del lungomare, non basteranno i 5 anni di mandato del Sindaco Sadegholvaad, che scade nel 2026 (dopo il mandato del Sindaco Gnassi)”.
Sulla criticità dei parcheggi: “L’Amministrazione dichiara che nel 2023 inizieranno i lavori del parcheggio Tripoli, ma che fine hanno fatto il parcheggio Fellini ed altri? Inoltre, l’Amministrazione Comunale non può più rinviare la riqualificazione urbana e architettonica dell’area “Marina Centro”, dal 2017 in proprietà al Comune: il cosiddetto “Triangolone”, compreso tra Viale Colombo, Lungomare Tintori, Largo Boscovich, Piazzale Fellini, che rappresenta il tratto principale, storico e identitario del nostro lungomare, dalla rotonda del Grand Hotel al Porto e per il quale non è ancora stato approvato alcun progetto.