Indietro
menu
Botta e risposta in consiglio

Parco Mare. Renzi: che fine ha fatto il tratto Pascoli-Gondar? Frisoni risponde

In foto: Parco del Mare in zona Pascoli (sabato 2 luglio)
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 7 dic 2022 13:25 ~ ultimo agg. 8 dic 10:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Perché i tratti 4 e 5 del Parco del Mare, da via Pascoli a piazzale Gondar, dal costo stimato di 18 milioni restano ancora al palo? E perché sono stati “saltati” per passare invece ai tratti 6-7 e 9 i cui lavori, finanziati per 20milioni dal Pnrr, partiranno nel 2023? A sollecitare in consiglio comunale l’amministrazione sulla riqualificazione del lungomare è il consigliere di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi. A rispondergli, l’assessora alla pianificazione del territorio Roberta Frisoni. “Il 2023 – premette – sarà l’anno dell’inizio dei lavori del parcheggio interrato ‘Tripoli’ di piazzale Marvelli, un’opera da oltre 12 milioni di euro importante per la città e per favorire l’accessibilità e la fruibilità del Parco del Mare sud”. L’assessora ha poi ricordato che i 20 milioni di euro intercettati dal ministero per la realizzazione dei tratti 6, 7 (da piazzale Gondar a via Latina a Rivazzurra) e 9 (Miramare) erano arrivati nell’ambito del “bando rigenerazione urbana” e solo in un secondo momento sono confluiti nel Pnrr “comportando una revisione del crono programma sulle basi delle tempistiche dettate dal piano nazionale: la progettazione definitiva ed esecutiva dell’opera pubblica è in fase di approvazione e si prevede di bandire a breve i lavori”. Il primo bando, ha ricordato la Frisoni, prevedeva che i comuni capoluogo potessero richiedere al massimo 20 milioni di euro e in riferimento alla riqualificazione di aree degradate. “Abbiamo quindi ragionato sulle aree che meglio avrebbero risposto a questo requisito – ha precisato – ed è oggettivo che le aree intorno alle colonie siano quelle con maggior bisogno.” La progettazione di questi tratti è stata finanziata attraverso altre risorse sempre intercettate dal Comune, circa 1 milione di euro, attraverso il programma Italia City Branding 2020, che sono stati utilizzati anche per la progettazione dei tratti mancanti del Parco del Mare, 4 e 5, da via Pascoli a piazzale Gondar. “Anche per questi ultimi chilometri di lungomare – ha aggiunto l’assessora – gli interventi si combinano e si integrano con il piano della salvaguardia della balneazione: completato il ‘sotto’, passeremo alla riqualificazione del sopra. La grande capacità di intercettare risorse statali, europee e regionali che abbiamo dimostrato in questi anni oltre che per la realizzazione dei lavori anche la progettazione ci ha aiutato a procedere speditamente; anche l’architetto Benedetta Tagliabue durante il suo ultimo sopralluogo a Rimini si è detta sorpresa di quanto rapidamente siamo riusciti a concretizzare la trasformazione del lungomare e del dinamismo della nostra città, paragonandoci a quanto visto Barcellona ai tempi delle Olimpiadi. Sono convinta che saremo in grado di ripeterci anche per gli ultimi tratti del Parco del Mare, accedendo a nuove possibilità di finanziamento, come ad esempio il Por Fesr o il nuovo ciclo di FSC” ha concluso.

Meteo Rimini
booked.net