Indietro
martedì 31 gennaio 2023
menu
Finanziato dall'Unione Europea
Le opinioni espresse sono tuttavia solo quelle degli autori e non riflettono necessariamente quelle dell'Unione Europea. Né l'Unione Europea né l'autorità concedente possono essere ritenuti responsabili per loro.
Unione Europea e cittadini

Di' la tua: fai sentire la tua voce all'Europa

di Cristina Gambini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 6 dic 2022 14:34 ~ ultimo agg. 27 dic 15:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Possono cittadini e imprese condividere le loro opinioni sulle nuove politiche e sulla legislazione vigente dell’Unione Europea?

A molti sembrerà impossibile, quasi una fake, invece sì, è proprio così. Esiste uno strumento attraverso cui vengono raccolte e confrontate idee, proposte e osservazioni. Questo perchè la tua opinione conta.

“Di’ la tua” all’Europa

Dal 2015, infatti, la Commissione chiede dati e osservazioni ai cittadini, alle imprese e alle parti interessate in tutte le fasi del processo legislativo e di elaborazione delle politiche. È possibile condividere opinioni e idee sulle iniziative della Commissione in tutti i settori d’intervento sul portale “Di’ la tua“. I contributi dei cittadini, delle imprese, e delle parti interessate fanno davvero la differenza per quanto riguarda le politiche dell’UE. Hanno orientato e migliorato il lavoro della Commissione su diverse iniziative importanti come l’iniziativa dei cittadini europei, il Corpo europeo di solidarietà, la politica agricola comune e gli orientamenti sull’efficienza energetica degli edifici.

 

Come fare?

Basta collegarsi alla pagina, sul sito della Commissione Europea, dedicato a Di’ la tua/Have your say.

Qui è possibile trovare le consultazioni aperte, ovvero gli argomenti su cui proporio la Commissione Europea cerca di sapere dai suoi cittadini cosa ne pensano in merito a specifici argomenti. Puoi formulare i contributi in una qualsiasi delle 24 lingue ufficiali dell’UE dopo esserti registrato. È possibile inoltre iscriversi alle notifiche sui nuovi sviluppi legati al tema commentato man mano che le iniziative prendono forma, anche dopo l’adozione della legislazione.

La Commissione analizza e sintetizza i commenti e i contributi ricevuti. Per alcune iniziative sono pubblicate delle relazioni. Consultale per scoprire in che modo i commenti contribuiscono alla messa a punto delle iniziative.

Trasparenza e immediatezza: i commenti saranno subito pubblicati e si potranno quindi vedere on line in tempo reale.

Guarda questo video per scoprire come le opinioni dei cittadini hanno contribuito a dar forma alla legislazione dell’UE.

Cartoon  – Di’ la tua

Semplificare la legislazione dell’UE: Fit for Future

La Commissione sta valutando l’efficacia della legislazione dell’UE in vigore e apportando le modifiche eventualmente necessarie per mantenerla adeguata ai suoi scopi. a tale scopo ha attivato, dal 2012, il programma di controllo dell’adeguatezza e dell’efficacia della regolamentazione (REFIT) 2 per semplificare la legislazione dell’UE e ridurre i costi superflui della regolamentazione, pur garantendo risultati positivi.

La piattaforma Fit for Future è costituita da un gruppo di esperti ad alto livello composto dagli Stati membri, dal Comitato delle regioni, dal Comitato economico e sociale europeo e dalle parti interessate che rappresentano un interesse comune in una serie di settori. La piattaforma Fit for Future aiuta la Commissione a semplificare le leggi esistenti, a ridurre gli oneri normativi e a garantire che le leggi dell’UE siano adeguate al futuro.Puoi fare la tua parte per rendere le leggi dell’UE più efficienti e adatte al futuro, nel rispetto degli obiettivi strategici. Opera sulla base di un programma di lavoro annuale, che contiene una selezione di temi sui quali la Commissione ha avviato un’iniziativa per la semplificazione e la riduzione degli oneri.

Gli orientamenti e strumenti per legiferare meglio contribuiranno a fornire ai servizi della Commissione europea linee guida concrete per la preparazione di nuove iniziative e proposte e per la gestione e la valutazione della legislazione in vigore. Nel 2015 la Commissione ha istituito il comitato per il controllo normativo, un organismo indipendente costituito da funzionari della Commissione ed esperti esterni. Il comitato per il controllo normativo esamina le valutazioni d’impatto e le valutazioni selezionate. Il comitato pubblica relazioni annuali su quanto ha fatto per realizzare la sua missione.

Come fare?

Chiunque può proporre suggerimenti per la semplificazione della legislazione UE vigente attraverso il portale “Di’ la tua: semplifichiamo!”. Qui troverai l’elenco dei temi del programma di lavoro e potrai condividere le tue idee per aumentarne il potenziale di digitalizzazione, semplificare le procedure e gli obblighi connessi all’etichettatura, alle autorizzazioni e alle relazioni, o evitare sovrapposizioni o incertezze. È anche possibile proporre nuovi argomenti.

I commenti saranno pubblicati immediatamente ed è possibile inviarli tutto l’anno. I suggerimenti relativi all’attuale programma di lavoro annuale saranno esaminati nel corso dell’anno. I suggerimenti relativi a tematiche che non riguardano l’attuale programma di lavoro saranno presi in considerazione dalla piattaforma per il prossimo programma di lavoro annuale.

Tutte le comunicazioni riceveranno una risposta. L’helpdesk di Europe Direct risponderà ai suggerimenti che esulano dal mandato della piattaforma Fit for Future.

 

Altre notizie