Indietro
menu
arresto a Rimini

Scoperto mentre spaccia colpisce agli agenti e fugge su bici rubata

In foto: i giardini Don Sturzo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 24 nov 2022 15:50 ~ ultimo agg. 25 nov 07:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì agenti della Polizia Locale di Rimini, a seguito di alcune segnalazioni, hanno effettuato un servizio di contrasto allo spaccio al parco Don Luigi Sturzo, tra via Matteotti e via Madonna della Scala. Dopo una breve attività di controllo, gli agenti hanno notato un movimento sospetto tra un ragazzo seduto su una panchina e un altro arrivato in sella a una bicicletta, che gli si è accostato per consegnare al primo un involucro e ricevere in cambio delle banconote per circa cinquanta euro.  I due, accortisi di essere osservati dagli agenti, si sono subito dati alla fuga, il primo di corsa e l’altro con la bicicletta.

Grazie anche all’aiuto di un cittadino, gli agenti dopo alcuni minuti sono riusciti a individuare e fermare lo spacciatore, un 19enne tunisino, che una volta bloccato ha provato a scappare con calci e pugni.  Nella perquisizione è stata rinvenuta una piccola quantità di hashish e un totale di 430 euro suddivisi in diverse banconote, risultanti provento dallo spaccio anche a seguito di un controllo dei messaggi sul cellulare.

Il ragazzo – irregolarmente presente sul territorio nazionale – è stato dunque tratto in arresto con le accuse di spaccio, detenzione ai fini di spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. E’ stato inoltre denunciato a piede libero per ricettazione: la bicicletta da lui utilizzata, di colore nero e oro, e dal valore di circa 2mila euro, è risultata essere un provento di un furto. A seguito del processo di stamane per direttissima è stato convalidato l’obbligo di presentazione quotidiana alla PG, la confisca del denaro derivante dall’attività di spaccio e il nulla osta all’espulsione. 

]