Indietro
menu
Passaggio di consegne

Sadegholvaad: per me un ritorno in Provincia, Metromare tra le priorità

In foto: il passaggio di consegne tra Santi e Sadegholvaad
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 25 nov 2022 13:37 ~ ultimo agg. 26 nov 10:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ avvenuta nella sala Marvelli di via Campana, la proclamazione ufficiale del nuovo presidente della provincia. Jamil Sadegholvaad, sindaco di Rimini, si è imposto su Filippo Giorgetti, sindaco di Bellaria Igea Marina col 57,3% dei voti ponderati lasciando il rivale al 42,7. A votare il 74,7% dei consiglieri eletti nei comuni del territorio. Dopo un simpatico passaggio di consegne con il presidente uscente Riziero Santi (che a fronte della consegna della fascia ha ricevuto un “umarell”), Sadegholvaad ha ricordato come per lui non sia una prima volta in Provincia, in quanto il suo percorso da amministratore è cominciato proprio come assessore provinciale nella giunta di Stefano Vitali. Ha poi ringraziato il presidente Santi  per l’impegno svolto in questi anni e ha criticato la riforma Del Rio: “la mia parte politica – ha detto – ha sbagliato a depotenziare le province creando problemi in particolare ai comuni più piccoli“. Attualmente l’Ente conta 92 dipendenti rispetto agli oltre 300 presenti prima della riforma. Restano però cruciali le competenze delle province: scuole, infrastrutture, strade. Sadegholvaad si è soffermato in particolare sul Metromare: “oggi collega solo Rimini e Riccione e l’opera potrà essere considerata completa solo quando collegherà anche Santarcangelo e Cattolica. Ci sono interlocuzioni in corso con i comuni interessati. Credo che, una volta ultimato, sarà la spina dorsale per i collegamenti con Valconca e Valmarecchia.  C’è da lavorare molto e da mettere in piedi un confronto con gli amministratori perché non sono abituato a calare decisioni dall’alto.