Indietro
menu
Futuro incerto

Officina Grandi Riparazioni. Lavoratori preoccupati incontrano il sindaco

In foto: l'incontro in Municipio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 22 nov 2022 12:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Preoccupa ancora il futuro delle Officine Grandi Riparazioni di Rimini. A manifestare i timori sono lavoratori e sindacati che ieri hanno incontrato, insieme ai rappresentanti sindacali, il sindaco Jamil Sadegholvaad e l’assessora alla mobilità Roberta Frisoni. Per lo storico stabilimento sembravano esserci prospettive di rilancio tracciate nell’ultimo piano industriale del Gruppo Ferrovie dello Stato ma ad oggi l’impegno dell’azienda rispetto ad un effettivo potenziamento del sito è ancora solo sulla carta.

Abbiamo raccolto l’amarezza e soprattutto la preoccupazione da parte dei rappresentanti dei lavoratori per le aspettative rispetto ad una nuova vita per le Ogr ad oggi disattese – spiegano il sindaco Sadegholvaad e l’assessora FrisoniCome Amministrazione Comunale abbiamo sempre ribadito ai vertici di Trenitalia la necessità non solo di salvaguardare, ma di rafforzare e rilanciare uno stabilimento importante per la nostra città. Importante oltre per il valore storico e per il contributo dato all’economia e all’occupazione del territorio, anche e soprattutto per il ruolo che il sito potrà avere quale potenziale hub nazionale dell’ingegneria, della manutenzione ferroviaria e dei servizi connessi. Per l’amministrazione comunale quella è un’area a vocazione produttiva che deve continuare a contribuire a valorizzare in primis l’azienda e il territorio. Con lavoratori e sindacati ci siamo presi l’impegno di chiedere un nuovo incontro con Ferrovie e Trenitalia per capire quali siano le reali intenzioni sul comparto e rinnovare la nostra disponibilità ad affiancare un percorso di sviluppo che può rivelarsi strategico non solo per Rimini”.