Indietro
menu
incontro con gli operatori

Distretto Ceccarini e quadrilatero. Masterplan Boeri riferimento ma non vincolo

In foto: l'incontro con gli operatori
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 6 ott 2022 13:54 ~ ultimo agg. 14:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Riqualificare entro i primi cinque anni, ovvero il mandato, viale Ceccarini e l’intero quadrilatero dal porto a viale Oberdan. Ma se arriveranno i fondi da un bando della Regione Emilia-Romagna l’intervento – questo l’auspicio – potrebbe prendere il via anche molto prima. Sono gli impegni assunti questa mattina dalla sindaca Daniela Angelini che ha incontrato al Palazzo del Turismo numerosi operatori dell’area per condividere le scelte strategiche dell’amministrazione così come già fatto per darsena e porto canale.

“Se riusciremo a ottenere i fondi del bando regionale potremo aprire i cantieri in tempi brevi – ha sostenuto la sindaca -. In ogni caso l’intervento sarà realizzato entro i cinque anni della legislatura con i fondi a disposizione dell’amministrazione comunale”.

L’idea di base è ripartire dal progetto di massima firmato dall’architetto Stefano Boeri che sarà però integrato nello sviluppo dai tecnici locali, tenendo conto delle indicazioni che cittadini e operatori vorranno fare pervenire all’amministrazione. L’obiettivo è infatti quello di coniugare il prestigio dell’architetto Boeri alle esigenze di funzionalità che possono assicurare gli architetti che ben conoscono il contesto del centro cittadino riccionese.

Il masterplan dell’architetto Boeri è un punto di partenza, non necessariamente vincolante”, ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Simone Imola. Il progetto firmato da Boeri verrà reso noto alla cittadinanza attraverso i canali comunicativi dell’amministrazione entro l’inizio della prossima settimana, successivamente – indicativamente entro il mese di novembre – chiunque potrà fare pervenire osservazioni e suggerimenti attraverso l’ufficio protocollo del Comune. “Quello di questa mattina è stato comunque soltanto il primo di una serie di incontri con gli operatori della zona – ha garantito Imola – il dialogo sarà costante”.

“Sostenibilità ambientale, transizione ecologica, bellezza” sono i punti qualificanti della “nuova cartolina di Riccione” spiegati l’assessore all’Ambiente e all’Urbanistica Christian Andruccioli. Un agronomo è già stato incaricato per monitorare lo stato di salute dei pini di viale Ceccarini, uno degli elementi identitari del viale ma anche fonte di numerose problematiche. “Dovremo fare convivere i pini che hanno reso la nostra città la Perla verde dell’Adriatico con l’esigenza di garantire la passeggiata sicura: utilizzeremo per questo tutte le tecnologie più moderne”.

L’intenzione dell’amministrazione è anche scrivere un nuovo regolamento sui dehor per garantire continuità all’opportunità di estendere all’aperto le attività economiche ma in un quadro di regole certe e funzionali al nuovo arredo urbano che verrà realizzato.

Tra i numerosi operatori intervenuti al palazzo del turismo, oltre all’apprezzamento per il coinvolgimento nella fase di progettazione delle opere, è emersa la necessità di un pronto intervento per la messa in sicurezza della pavimentazione e anche dei pini. “Piuttosto spendete meno per gli eventi di Natale e Pasqua – ha detto l’imprenditore Vincenzo Leardini – ma togliete subito gli elementi di pericolo. Siamo pronti a costituire un gruppo di lavoro per partecipare alla pianificazione degli interventi di riqualificazione”. Il presidente del Consorzio di viale Ceccarini Maurizio Metto ha rivelato di avere “il sogno di camminare in un viale con il pavimento liscio”, rimarcando la pericolosità della pavimentazione ammalorata dalle radici dei pini.

La sindaca Angelini – supportata dai dirigenti Baldino Gaddi (Lavori pubblici) e Tecla Mambelli (Urbanistica) – ha garantito agli operatori che “le opere di messa in sicurezza saranno tempestive”. A breve verrà convocato un incontro il Consorzio per pianificare la tempistica degli interventi al fine di danneggiare il meno possibile l’attività degli operatori.

Approfondimenti su

https://www.comune.riccione.rn.it/Distretto-Ceccarini

]