Indietro
menu
arrestato 23enne

Il campanello della bici usato come nascondiglio della cocaina

In foto: repertorio @Adriapress
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 5 set 2022 14:42 ~ ultimo agg. 15:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Era in sella ad una bici e percorreva viale Vespucci quando nel pomeriggio di domenica, attorno alle 16,50, è stato notato da una pattuglia in moto della Polizia. Visto il suo incedere sospetto gli agenti hanno deciso di fermarlo ed identificarlo. Così, quando ha tirato fuori dal marsupio il passaporto i poliziotti hanno notato parecchie banconote di diverso taglio mal riposte e che il ragazzo, un 23enne albanese,  ha maldestramente cercato di nascondere.

Non solo, durante il controllo il 23enne ha cercato anche di disfarsi di qualcosa che aveva nelle tasche dei pantaloni: era un involucro in cellophane con della cocaina. Altra droga, dello stesso tipo, era nascosta nel campanello della bici. Nel borsello c’erano 285 euro, probabile provento si spaccio,  e le chiavi della stanza dell’hotel dove è stata trovata, sul letto matrimoniale e su una mensola, altra droga oltre al materiale per il confezionamento delle dosi e a una mazzetta di banconote di diverso taglio. Il peso complessivo della cocaina rinvenuta è di 50 grammi mentre, la somma delle banconote è di 9.000 euro

Il 23enne, risultato irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Domani il rito direttissimo.