Indietro
menu
ancora guai per un 22enne

Tenta di rubare una bici e un'auto, poi si scatena contro la polizia: arrestato

In foto: la Volante della polizia davanti al tribunale di Rimini
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 16 ago 2022 19:32 ~ ultimo agg. 19:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Prima ha cercato di rubare una bici, poi ha deciso di provare con un’auto parcheggiata nel piazzale di un’attività commerciale. Mattinata movimentata dalle parti di via XXIII Settembre 1845 a Rimini, dove un gambiano di 22 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato al termine di una colluttazione con i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico.

Alle 8.40 è arrivata alla sala operativa della questura di Rimini la segnalazione di un ragazzo di colore che cercava di introdursi prima all’interno di una filiale di banca di via XXIII Settembre 1845, poi in un’attività commerciale. I poliziotti hanno intercettato il gambiano, che poco prima aveva abbandonato una bicicletta prelevata da un negozio vicino, armeggiare nell’abitacolo di un’auto parcheggiata nel piazzale dell’attività.

Invitato a scendere dalla vettura con le mani ben in vista, il gambiano si è improvvisamente scagliato contro gli agenti, colpiti più volte con calci e pugni. Al termine della colluttazione è stato immobilizzato e arrestato per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Una volta in questura sono stati svolti gli accertamenti di rito, che hanno evidenziato come sul 22enne pendesse un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare personale emessa il 13 agosto dal Tribunale di Rimini. Il pm di turno, Luca Bertuzzi, ha disposto il fermo nelle camere di sicurezza e questa mattina il giovane è comparso in tribunale per la direttissima. Al termine dell’udienza, è stato condotto nel carcere dei Casetti per la custodia cautelare dell’aggravamento della misura.