Indietro
menu
per i prossimi tre anni

Monopattini e bici in sharing a Rimini. Servizio affidato a due società

In foto: bike sharing a Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 25 ago 2022 11:11 ~ ultimo agg. 12:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono le società Lime Tecnology e Bit Mobility i due soggetti a cui sarà affidato per il prossimo triennio il servizio di noleggio di monopattini e bici in sharing sul territorio comunale di Rimini. L’individuazione è avvenuta a seguito di un avviso pubblico a cui hanno partecipato dieci operatori specializzati che hanno presentato proposte di gestione, poi valutate da un’apposita commissione sulla base dei criteri inseriti nel bando.

A carico dei due soggetti, Lime (già affidatario del servizio nella precedente gestione) e Bit Mobility sarà la fornitura complessiva sul territorio di 1000 monopattini e di 600 bici elettriche con sistema free floating, una dotazione ritenuta idonea a soddisfare la richiesta dei cittadini e dei turisti. L’area di territorio servita dal servizio comprende tutta la zona a mare dell’asse della statale SS16 (statale esclusa) e tutta la costa nord, fino a Torre Pedrera. È inoltre consentito l’accesso al centro storico, prevedendo un limite alla velocità per i mezzi di 6 km/h. Nelle altre aree il limite massimo è fissato a 20 km/h, 5 km al di sotto del limite previsto dal codice della strada. L’affidamento del servizio avrà durata triennale, eventualmente rinnovabile.

Tra gli aspetti inseriti nell’avviso pubblico rivolto agli operatori, era richiesto anche di individuare nuove aree per il deposito dei mezzi e di indicare modalità operative per migliorare il recupero dei mezzi in sosta.

“La migliore organizzazione del servizio sarà uno dei temi su cui il Comune si confronterà con i due operatori – è il commento dell’amministrazione comunale – così come le possibili soluzioni per incrementare la sicurezza. Oltre alla creazione di nuove aree di rilascio dedicate per il deposito dei mezzi, si valuteranno insieme ai gestori altre azioni per favorire l’utilizzo in sicurezza di bici e monopattini in sharing in particolare nelle aree maggiormente di maggior fruizione, come la zona mare e il centro storico”.