Indietro
menu
paura in viale vespucci

Entra in hotel e semina il caos, poi oppone resistenza alla polizia

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 7 giu 2022 15:00 ~ ultimo agg. 8 giu 13:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì pomeriggio è entrato in un hotel a quattro stelle di viale Vespucci a Rimini e ha seminato il caos costringendo il personale dell’albergo a chiamare la polizia. Gli agenti al loro arrivo hanno cercato di riportare alla calma l’esagitato, che a quel punto si è fatto sempre più aggressivo. Per immobilizzarlo sono state necessarie le fascette e lo spray al peperoncino.

Protagonista della folle irruzione un 48enne senegalese, già arrestato in passato per episodi simili, affetto da schizofrenia cronica paranoide. L’africano ieri pomeriggio si è recato nell’hotel dove in passato aveva lavorato e credendosi il titolare ha iniziato a dare ordini e pretendere soldi. Frasi sconnesse, senza senso, che hanno spaventato il personale e alcuni ospiti.

Una volta intervenuta la polizia, l’uomo ha dato in escandescenza e opposto resistenza. E’ venuto a contatto con gli agenti che hanno cercato in tutti i modi di placarlo fino a quando non sono stati costretti a spruzzare lo spray al peperoncino in dotazione. Poi lo hanno ammanettato e condotto in questura.

Questa mattina il senegalese, difeso dall’avvocato di fiducia Massimiliano Cornacchia, è comparso in tribunale. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma tre volte alla settimana nella Stazione dei carabinieri di Rimini Porto. “Faccio tutto quello che vuole Dio”, ha risposto l’arrestato, in cura già da anni al Centro salute mentale di Rimini. A minare ulteriormente il suo stato psichico già precario, una mail truffa ricevuta di recente che gli annunciava di aver vinto 50 milioni di euro. Il suo legale ha chiesto i termini a difesa e la data del processo è stata fissata il 13 giugno.